Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Assemblea Diocesana. Comunicazioni dell'Arcivescovo

L’Arcidiocesi di Bari-Bitonto ha iniziato il nuovo anno pastorale con l’Assemblea che ha coinvolto tutta la comunità ecclesiale: sacerdoti, religiosi e laici.

Mercoledì 19 settembre, dalle ore 18.00 alle 21.00 presso la Scuola Allievi della Guardia di Finanza in Bari-San Paolo, l’Arcivescovo, S.E. Mons. Francesco Cacucci, ha introdotto l’incontro relazionando sul tema “Cristo, Alfa e Omega” La Veglia pasquale come cammino di fede e impegno alla testimonianza.

E’ la proposta-cammino pastorale per vivere l’Anno della Fede indetto dal Papa Benedetto XVI e che si aprirà il prossimo 11 ottobre.

Non una nuova scelta pastorale – ha precisato - «ma una proposta di programma pastorale che, in questo anno di grazia, vi chiedo di attuare nelle singole comunità».

La scelta pastorale diocesana, l’idea progettuale, rimane sempre quella della Mistagogia intesa come «visione globale della realtà pastorale, che ispira le mete e gli obiettivi, da realizzare con le relative priorità».

Il cammino di fede, perciò, si dovrà sempre più caratterizzare come «itinerario che porti alla consapevolezza della maturazione ecclesiale della fede ricevuta nei sacramenti dell’Iniziazione Cristiana».

Il Tempo privilegiato per questo cammino sarà sempre l’Anno Liturgico e in particolare la celebrazione della Veglia pasquale, «esemplare espressione mistagogica del mistero cristiano».

Due icone accompagneranno il cammino di quest’anno:  il Cristo Pantokrator, immagine che domina la prima scena raffigurata nel rotolo dell’Exultet di Bari: «Cristo, seduto in trono e benedicente, non solo è invito a riconoscere che è il Risorto il motivo del giubilo che risuona sulle labbra della Chiesa, ma indica allo stesso tempo la meta del cammino dei credenti introdotto e guidato dalla luce del cero pasquale che avanza verso l’altare».

La seconda immagine è quella del cieco Bartimeo. Il brano evangelico è costruito attorno a quattro momenti che presentano un interessante riferimento ai quattro momenti della Veglia pasquale (Liturgia della Luce, Liturgia della Parola, Liturgia Battesimale e Liturgia Eucaristica).

La Veglia pasquale diviene così sintesi armonica tra l’annuncio, la celebrazione e la testimonianza della vita. Esemplarmente aiuta a vivere un’esperienza «mistagogica», di ingresso progressivo nel mistero della salvezza.

L’Arcivescovo ha concluso citando il filosofo e scrittore francese Gabriel Marcel, incitando ad essere viandanti inquieti, quella stessa inquietudine che ha spinto sant’Agostino a cercare Dio, e che in questo anno dovrà muovere i passi della Comunità diocesana nel cammino della fede.

Alla fine della relazione è seguito un vivo dibattito in aula. Molti gli interventi di laici, sacerdoti e consacrati.

Infine, com’è consuetudine all’inizio di un nuovo anno diocesano, l’Arcivescovo ha comunicato quella che nel linguaggio ecclesiale è chiamata la provvista per la Chiesa locale, ovvero i movimenti dei sacerdoti, religiosi e diaconi, chiamati a guidare nuove comunità parrocchiali.

Ringraziando ognuno di loro per l’impegno e la disponibilità ad iniziare un nuovo cammino, mons. Cacucci ha comunicato:

Don Paolo Sangirardi, Parroco della Parrocchia Maria Santissima del Rosario in Bari.

Don Domenico Chiarantoni, Amministratore parrocchiale della Parrocchia S. Maria del Fonte in Carbonara.

Don Angelo Ranieri, Parroco della Parrocchia S. Maria Assunta in Palo.

Don Angelo Lagonigro, Parroco della Parrocchia S. Michele Arcangelo in Bari-Palese.

Don Michele Camastra, Parroco della Parrocchia Santissimo Crocifisso in Triggiano.

Don Ambrogio Avelluto, Direttore dell’Ufficio Missionario.

Don Michele Scolletta, Cappellano presso l’Ospedale “S. Paolo”, in Bari.

Don Paolo Candeloro, Vicario parrocchiale della Concattedrale di Bitonto.

Don Francesco Micunco, Collaboratore dell’Ufficio Amministrativo, settore Beni Culturali Ecclesiastici.

 

Provviste Religiosi

 

P. Miki Mangialardi ofm, Parroco della Parrocchia Sant’Antonio in Bari e P. Mimmo Scardigno ofm, Vicario Parrocchiale.

P. Guarino Valentino ofm, Parroco della Parrocchia San Leone in Bitonto e P. Vito Bracone, Vicario parrocchiale.

P. Marcellino Chiechi ofm, Parroco della Parrocchia S. Maria di San Luca in Valenzano e P. Antonio Cofano, Vicario parrocchiale.

P. Nunzio Del Mastro ofm cap., Amministratore parrocchiale della Parrocchia Gesù di Nazaret in Bari.

P. Zaccaria Donatelli ofm cap., Vicario parrocchiale della Parrocchia S. Francesco d’Assisi in Triggiano.

P. Giampaolo Lacerenza ofm cap., Vicario parrocchiale della Parrocchia S. Fara in Bari.

 

Provviste Diaconi

 

Pasquale Caiano, Ospedale S. Paolo – Bari

Antonio Coviello, Parrocchia Spirito Santo – Bari-Santo Spirito

Pietro Francesco Floris, Parrocchia S. Pietro – Modugno

Michele Mastromatteo, Parrocchia S. Girolamo – Bari

Prossimi eventi