Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Indice degli articoli

«Che colpo al cuore quei senzatetto sdraiati a terra, in un parcheggio»

Francesco a Santa Marta commosso dall’immagine degli homeless di Las Vegas fatti evacuare dal dormitorio a causa del coronavirus: «Sul giornale, oggi, c’è una foto che colpisce il cuore. Chiediamo a Santa Teresa di Calcutta che risvegli in noi il senso della vicinanza a tante persone che nella società, nella vita normale, vivono nascoste ma, come i senzatetto, nel momento della crisi, si evidenziano così»

San Francesco di Paola, l'eremita dalla vita piena di prodigi

La sua esistenza fu avvolta in un'aura di soprannaturale dalla nascita alla morte. A 13 anni scelse la vita eremitica vicino a Cosenza, fondò l’Ordine dei Minimi, fu un grande taumaturgo la cui fama arrivò anche in Francia dove il papa Sisto IV lo inviò alla corte di Luigi XI per guarirlo

"È la pandemia più annunciata della storia"

Nicoletta Dentico, esperta di salute globale, spiega che i segnali di avvertimento erano stati ignorati. "Mai un virus aveva bloccato gli ingranaggi del mondo come sta facendo COVID-19". Passato lo tsunami bisognerà ripensare le politiche sanitarie e l'Italia dovrà riorientare la sua spesa pubblica

Emergenza Covid19: il Forum delle Famiglie incontra la Ministra Bonetti per parlare del grave momento di bisogno

Giovedì 2 aprile, alle ore 11 il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo, ospiterà nel periodico “contenitore” social organizzato dal Forum sulla propria pagina Facebook, in diretta, la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti. L’incontro sarà aperto, nei limiti di tempo previsti, anche ai quesiti posti alla Ministra dai partecipanti

Il Papa prega per i senzatetto, sofferenti nascosti in questo tempo di dolore

Nella Messa a Santa Marta, Francesco rivolge il suo pensiero a quanti stanno pagando le conseguenze della pandemia di coronavirus, in particolare quelli che non hanno una casa. Nell'omelia ricorda che la vita del cristiano è essere coscienti di essere stati scelti da Dio, gioiosi di andare verso una promessa e fedeli nel compiere l’alleanza

Scholas Occurrentes: lanciato il primo meeting dei giovani

Organizzati dalla Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes più di 120 studenti provenienti da 60 città di tutto il mondo si sono riuniti in rete al Primo incontro mondiale della gioventù sul Coronavirus per affrontare insieme questa sfida globale

I consacrati, sentinelle nella notte

Mons. Stefano Russo, segretario generale della Cei, rivolge un pensiero agli “uomini e donne di vita consacrata che, condividendo la condizione di tutti" abitano "le comunità o la solitudine delle case portando nell’animo il peso dell’angoscia e il grido della speranza di ogni uomo”

La grazia delle lacrime

Durante la Messa a Santa Marta di questa domenica, Papa Francesco è tornato, come già in passato, a parlare della “grazia delle lacrime”. In un’omelia del 2015, aveva detto che tutti piangono ma pochi hanno la “grazia di saper piangere” perché “sono proprio le lacrime che ci preparano a vedere Gesù” con il cuore

Migranti e coronavirus: il silenzio su un'emergenza dimenticata

Quale protezione dal contagio può esistere nei Centri straordinari d’accoglienza per migranti o nelle baraccopoli dove s’ammassano tanti lavoratori stranieri nel nostro Paese? Un appello firmato da 250 associazioni ricorda che l'emergenza sta mettendo a rischio i fondamentali diritti delle categorie più deboli. E avanza delle proposte

Non dimentichiamo i missionari

Fazzini: le vite di uomini e donne che sono state accanto alle persone più dimenticate (le guerre d’Africa, i terremoti d’Asia, le tensioni sociali dell’America latina) ora rischiano di cadere maggiormente nell’oblio

Covid-19, il Papa: si fermino tutte le guerre. Nuovo appello per i carcerati

Subito dopo la recita della preghiera mariana dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico, Francesco prega per la pace nel mondo. Guardando a chi si trova in situazione di vulnerabilità, in particolare per l'emergenza Covid-19, come ricordato dal segretario generale dell'Onu, il Pontefice chiede la cessazione dei conflitti e l’apertura di canali diplomatici e corridoi umanitari. Quindi rivolge il pensiero a chi, in questo momento di pandemia, è costretto a vivere in gruppo, in case di riposo, caserme, carceri

Avraham, ebreo, Zoher, musulmano: in preghiera, insieme, contro il virus

Sono entrambi paramedici impegnati (anche) contro il Covid-19. La foto, scattata da un collega, sta facendo il giro del mondo: commuove, ispira speranza. Dialogo interreligioso, solidarietà, aiuto reciproco. Giorni fa, il 26 marzo, la preghiera comune di cristiani, ebrei e musulmani a Gerusalemme per la fine della pandemia

Inghilterra “ridedicata” alla Madonna. La preghiera speciale in tempo di coronavirus

Fu re Riccardo II, nel 1381, per ragioni contingenti, a dichiarare il Paese “dote” di Maria. Una eredità che il 29 marzo viene ripresa e condivisa fra i cattolici britannici. Mons. John Armitage, rettore del santuario di Nostra signora di Walsingham, racconta al Sir l’idea, nata tre anni or sono, che acquista un ulteriore significato oggi, con l’isola in “lockdown” a causa dell’epidemia. “Leggerò – confida – anche una lettera che ci ha inviato Papa Francesco”