Arcivescovo

S.E. Giuseppe

Satriano

IN AGENDA

Indice degli articoli

Il Papa ai potenti della terra: in nome di Dio, cambiate un sistema di morte

In un videomessaggio rivolto ai partecipanti al IV incontro mondiale dei movimenti popolari, Francesco lancia un forte appello ai potenti del pianeta a lavorare per un mondo più giusto, solidale e fraterno. Chiede la cancellazione del debito dei Paesi poveri, il bando delle armi, la fine delle aggressioni e delle sanzioni, la liberalizzazione dei brevetti perché tutti abbiano accesso al vaccino. Due le proposte da attuare nell’immediato: il salario minimo e la riduzione della giornata lavorativa

Francesco: si combatte la fame superando le fredde logiche di mercato

“Rafforzare la logica della solidarietà" per un reale cambiamento di rotta: è quello che Papa Francesco auspica nel sistema alimentare mondiale nel messaggio inviato al direttore generale della Fao, Qu Dongyu, in vista dell'annuale Giornata mondiale dell'alimentazione del 16 ottobre: dobbiamo esortare produttori e consumatori a prendere decisioni etiche e sostenibili

«Anche oggi, come ai tempi di San Paolo, nella Chiesa ci sono i fondamentalisti»

Francesco all’udienza generale: «Anche l’Apostolo quando annunciava che in Cristo non c’era più giudeo o pagano fu attaccato da chi sosteneva che avesse preso questa posizione per opportunismo pastorale e per “piacere a tutti”. È lo stesso discorso dei fondamentalisti di oggi». E avverte: «Quanti errori sono stati compiuti nella storia dell’evangelizzazione volendo imporre un solo modello culturale»

Lavoro: mons. Santoro, “il lavoro è per la vita, non può essere per la morte”

Così mons. Filippo Santoro, arcivescovo di Taranto e presidente del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali dei cattolici italiani, ha presentato uno dei temi al centro della prossima edizione, la 49ª, in programma a Taranto dal 21 al 24 ottobre sul tema: “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro. #tuttoèconnesso”

Il Papa apre il Sinodo: non è una convention ecclesiale ma un evento di grazia

Nella Messa di apertura del percorso sinodale nella Basilica di San Pietro, Francesco esorta a mettersi in ascolto per incontrare il Signore e gli altri, senza insonorizzare il cuore, senza blindarci dentro le certezze. Prima della Celebrazione Eucaristica, il Papa ha salutato la suora colombiana rapita in Mali e recentemente rilasciata

Il Papa: un Sinodo con la partecipazione di tutti, in cui lo Spirito sia il protagonista

In Vaticano momento di riflessione per l’inizio del percorso sinodale, che Francesco aprirà solennemente questa domenica con la Messa nella Basilica di San Pietro. Il Pontefice sottolinea che non bisogna fare un’altra Chiesa ma una “Chiesa diversa”, aperta alla novità che Dio le vuole suggerire, mettendosi in ascolto, camminando con lo Spirito, “perché dello Spirito abbiamo bisogno, del respiro sempre nuovo di Dio, che libera da ogni chiusura, rianima ciò che è morto, scioglie le catene"

Sinodo, il presidente del Celam: la migliore preparazione è l'ascolto

A poche ore dalla Messa di apertura del Sinodo dei vescovi, l'arcivescovo di Trujillo Héctor Miguel Cabrejos Vidarte, presidente del Consiglio episcopale latinoamericano, si sofferma sul volto della Chiesa chiamata a questo importante appuntamento con Papa Francesco. Un pensiero sui migranti: non si può ignorare il loro grido

Papa Francesco: “La Chiesa è Sinodo”

Papa Francesco inaugurerà, domenica 10 ottobre, il Sinodo dei vescovi, che per la prima volta inizierà "dal basso". "Una Chiesa sinodale è una Chiesa dell'ascolto", aveva affermato, nel 2015, nel discorso per il 50° anniversario dell'istituzione del Sinodo dei vescovi

Il Papa: smilitarizzare i cuori, la vita dei popoli non è un gioco tra potenti

Alla chiusura dell'Incontro "Popoli fratelli, terra futura" Francesco invita a impegnarsi per la pace che - afferma - non è un accordo da negoziare o un valore di cui parlare, ma un atteggiamento del cuore che nasce dalla giustizia, cresce nella fraternità, vive di gratuità. L'auspicio: "Più vaccini distribuiti equamente e meno fucili venduti sprovvedutamente"

Il Papa: contro la Terra azioni scellerate, le Università formino una coscienza ecologica

Francesco presiede l’Atto Accademico della Lateranense che dà il via al nuovo Ciclo di studi in Ecologia e Ambiente. Presenti il patriarca Bartolomeo I e Audrey Azoulay, direttrice dell’Unesco. L'allarme in vista della Cop26: “Si stanno allontanando le aspettative per gli obiettivi di sviluppo sostenibile 2030”. Poi il monito: "È suicida dire 'si è sempre fatto così'"

Francesco: ampliamo un'alleanza educativa, il mondo sarà più fraterno

Il Papa apre in Vaticano l’incontro dei rappresentanti delle fedi mondiali e rilancia l’appello per un Patto Educativo Globale: "Non possiamo tacere alle nuove generazioni le verità che danno senso alla vita”. Educazione non è solo "conosci te stesso", ma anche conosci “tuo fratello, il creato e il Trascendente”

San Francesco, il giovane spensierato a cui Dio chiese di riparare la Chiesa

È il Santo che ha segnato un’epoca. Nato ad Assisi nel 1182, visse una giovinezza ricca di piaceri. Poi, la chiamata e la conversione. Abbandonò ogni ricchezza, si fece povero, iniziò a predicare, fondò l’Ordine francescano. Continua a parlare a ogni generazione nel segno dell'amore di Cristo per gli uomini e per il creato

Monsignor Satriano: «Abbandoniamo il disumano ragionevole»

L'arcivescovo di Bari Bitonto, aprendo il XVI forum sul creato organizzato da Greenaccord, ricorda all'informazione, alla società e alla Chiesa che bisogna tornare a "tessere il noi sociale ed ecclesiale abbandonando la logica del prodotto e del profitto"

«Dall'io al noi per salvare il Pianeta»

Si è concluso il Forum per il creato organizzato da Greenaccord. Il testimone, da Bari, passa alle Settimane sociali di Taranto. L'arcivescovo Santoro: «L'ecologia integrale ci chiede di uscire dal sé e aprirsi alla comunità»

Il Papa: rispettiamo l'uomo, il creato e il Creatore. La Cop26 offra risposte efficaci

Francesco riunisce in Vaticano scienziati, esperti e leader religiosi per l'incontro "Fede e Scienza", durante il quale viene firmato un Appello congiunto in vista dell'evento di Glasgow. Il Pontefice consegna ai partecipanti il suo discorso scritto, nel quale lancia un appello ad adottare comportamenti e azioni modellate sulla “interdipendenza” e “corresponsabilità” per contrastare i “semi dei conflitti” che provocano ferite nell'ambiente e nella persona umana

Prossimi eventi