Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Indice degli articoli

Francesco alla Fao: la fame non è solo una tragedia, ma anche vergogna

Nel videomessaggio per la Giornata mondiale dell'alimentazione, che cade quest'anno nel 75.mo di fondazione della Fao, il Papa invita la comunità internazionale a prendere una decisione coraggiosa: “Costituire con i soldi che s’impiegano nelle armi e in altre spese militari ‘un Fondo mondiale’ per poter eliminare definitivamente la fame”

Il Papa: è tempo di sottoscrivere un patto educativo globale

In un videomessaggio trasmesso oggi nell'ambito di un evento alla Lateranense, organizzato dalla Congregazione per l'Educazione Cattolica, il Papa rilancia il "Global Compact on Education". Ci vuole, afferma Francesco, un nuovo impegno educativo per un mondo dove “non ci sia posto per questa cattiva pandemia della cultura dello scarto”

Santa Teresa d'Avila, la prima donna Dottore della Chiesa

Teresa di Gesù (1515-1582), la riformatrice del Carmelo, venne beatificata nel 1614 e canonizzata nel 1622. Nel 1970 papa Paolo VI la proclamò Dottore della Chiesa, prima donna della storia a cui è stato riconosciuto questo titolo

Francesco: Dio ci ascolta, per Lui non siamo numeri ma volti e cuori

All'udienza generale il Papa dedica la sua catechesi al Libro dei Salmi, il libro che insegna a pregare. E sottolinea: per pregare basta essere quello che siamo, anche nelle sofferenze della vita Dio ascolta e non abbandona. Appello finale al rispetto delle norme anti-contagio

E’ beato Carlo Acutis, una vita luminosa donata agli altri

Ad Assisi, nella terra benedetta dalla vita di san Francesco, la beatificazione del giovane che aveva “con Gesù un rapporto personale, intimo, profondo”, come sottolineato dal cardinale Agostino Vallini, rappresentante del Papa, nell’omelia della Messa celebrata nella Basilica Superiore. Carlo sarà celebrato ogni anno il 12 ottobre, giorno della sua nascita al Cielo

La preghiera a Maria per svelare il volto amorevole di Dio

La Chiesa, come ha ricordato il Papa nei saluti all’udienza generale, fa oggi memoria della Madonna del Rosario, una festa legata all’amore di san Domenico Guzman per la preghiera a Maria. Nel mondo sono molte le iniziative per questa giornata, segnata dalla pandemia

Enciclica: un messaggio rivolto a tutto il mondo

Alla firma dell’Enciclica, “Fratelli tutti”, ad Assisi, ha assistito tutta la grande famiglia francescana. “Un momento storico vissuto con semplicità”, ha detto fra Carlos Alberto Trovarelli, ministro generale dell'Ordine dei Frati Minori Conventuali dal 2019

Sulla tomba di san Francesco il Papa firma “Fratelli tutti”

Nel pomeriggio ad Assisi Francesco celebra la Messa e sigla la sua terza Enciclica, ringraziando alla fine per il lavoro di preparazione del documento svolto dalla Prima Sezione della Segreteria di Stato. Prima della celebrazione la sosta dalle claustrali di Spello e quindi dalle clarisse del Protomonastero di Santa Chiara

Il 2 ottobre si festeggiano gli Angeli Custodi, le cose da sapere

La memoria dei Santi Angeli fu fissata al 2 ottobre da papa Clemente X nel 1670. La loro esistenza è un dogma di fede, definito più volte in maniera solenne dalla Chiesa. Il nome "anghelos" deriva dal greco e vuol dire "messaggero". In questo ruolo appaiono nella Bibbia. Nella storia della salvezza, Dio affida agli Angeli l'incarico di proteggere i patriarchi, i suoi servi e tutto il popolo eletto

L’angelo custode, tenerezza di Dio

Nel giorno in cui la Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Angeli custodi, ricordiamo questo dono che Dio ha fatto a ogni uomo. L’angelo custode ci segue sempre e ci protegge lungo il cammino della vita

«Eccomi, manda me». Tessitori di fraternità

La scelta del tema di questo Ottobre Missionario 2020 manifesta il desiderio di Papa Francesco di sottolineare il legame stretto tra il dinamismo vocazionale che è nella nostra fede e la sua identità missionaria

Il Papa: serve una cura anche per i virus socioeconomici

All’udienza generale, Papa Francesco ha ricordato i molteplici virus che attaccano oggi il tessuto sociale. E ha indicato la cura nella creazione di una “società solidale” e “partecipativa”. "Dobbiamo andare avanti - ha detto - con tenerezza". Francesco ha anche ricordato che oggi celebriamo la memoria di San Girolamo, dottore e padre della Chiesa

San Michele e gli Arcangeli, ecco qual è la loro missione

Nella tradizione cristiana è colui che combatte e sconfigge Satana. Ecco perché il Santo è stato proclamato protettore delle forze dell'ordine da Pio XII nel 1949 in omaggio alla “lotta” che il poliziotto combatte tutti i giorni al servizio dei cittadini. Nello stesso giorno la Chiesa festeggia anche gli Arcangeli Raffaele, soccorritore, e Gabriele, annunciatore. Giorno e notte essi servono Dio e, contemplando il suo volto, lo glorificano incessantemente

Francesco: liberare l’umanità dalle armi nucleari

Nella Giornata Internazionale per la completa eliminazione delle armi nucleari il Papa torna sul tema toccato anche nel videomessaggio indirizzato ieri all’Onu. In un tweet oggi invoca la pace chiedendo l’impegno di tutti per un mondo senza armi di distruzione di massa. Fa suo questo appello e traccia un bilancio sulla situazione mondiale, don Renato Sacco coordinatore di Pax Christi Italia

Il Papa all’Onu: la crisi attuale, opportunità per costruire una società più fraterna

Per i 75 anni di vita delle Nazioni Unite, Francesco invia un videomessaggio all'Assemblea generale riunita in questi giorni per lo più in modo virtuale a causa della pandemia. Forte il monito alla comunità internazionale, dalla corsa agli armamenti ai migranti senza diritti, dal ripensamento dei sistemi economici e finanziari alla condanna dell’aborto come "servizio essenziale" umanitario

Il Papa ai vescovi europei: nel dramma del Covid vince la prossimità

Messaggio di Francesco per l'apertura dell'annuale Assemblea Plenaria del Consiglio delle Conferenze Episcopali d'Europa che quest'anno si terrà in modalità esclusivamente on line (25-26 settembre). Vanno individuate, scrive il Pontefice, vie di "paterna e tenera prossimità al popolo"

Il Papa: avere cuore per vedere le ferite e mani per curarle

Ai membri del Circolo San Pietro, che si occupa dei poveri di Roma per conto del Pontefice, Francesco esorta “a rispondere con audacia” ai bisogni dei più indigenti soprattutto in tempo di pandemia, i cui effetti, afferma, “saranno terribili”

Prossimi eventi