Arcivescovo

S.E. Giuseppe

Satriano

IN AGENDA

Indice degli articoli

Giornata Mondiale del Rifugiato: accogliere per costruire una comunità

Padre Camillo Ripamonti, presidente del Centro Astalli, in occasione dell’odierna ricorrenza, indetta dalle Nazioni Unite, ricorda che è necessario garantire il diritto di chi scappa a restare nella propria terra. I dati dell’Onu confermano un incremento del 4% del numero di rifugiati nel mondo anche in piena pandemia

Sulle tracce della Tomba di S. Pietro

Quando l’archeologia si incontra con la storia della Chiesa, suscita sempre molto interesse, non solo per gli esperti, ma anche per il grande pubblico

Papa Francesco: "Gesù è stato molto di più di un filantropo"

Papa Francesco ha dedicato l'ultima catechesi sulla preghiera alla preghiera di Gesù. "Tutto è preghiera nelle tre ore della passione e della croce", quando il Figlio di Dio ha pregato per ognuno di noi per ricordarci che non siamo mai soli, neanche nei momenti più bui

Francesco: servono decisioni che convertano le armi in cibo

Inviando un videomessaggio al GLOBSEC Bratislava Forum che si apre oggi in Slovacchia, il Papa guarda al mondo da costruire dopo la pandemia. Invita a compiere un’analisi lucida del passato per rintracciare le responsabilità che hanno portato alla crisi sanitaria ed esorta a “muovere passi in avanti” in una visione di insieme e di speranza

San Vito, il martire ragazzo denunciato dal padre pagano

A dispetto delle scarne notizie biografiche, il suo culto è diffusissimo in Italia e in Europa fin dal Medioevo. Secondo una leggenda cominciò a fare prodigi a sette anni e il padre, pagano, non riuscendo a farlo abiurare dalla fede cristiana, lo denunciò al preside Valeriano che lo fece arrestare e torturare. È invocato contro l’epilessia e il morso di bestie velenose e protegge anche i ballerini, per la somiglianza nella gestualità agli epilettici

Lettera delle Chiese cristiane a Biden e Putin: “Dal vostro incontro emergano segni di speranza”

Lettera delle Chiese cristiane ai leader di Stati Uniti e Russia alla vigilia del loro Summit a Ginevra. "Osserveremo e pregheremo perché dal vostro incontro emergano segni di speranza”, si legge nella lettera firmata dal Rev. Ioan Sauca. Impatto economico e sociale della epidemia Covid-19, cambiamento climatico, tensioni geopolitiche e corsa agli armamenti nucleari sono i temi che stanno particolarmente a cuore alle Chiese. “Come leader delle vostre due nazioni, con le vostre particolari storie e ruoli attuali nei destini del mondo, avete una responsabilità speciale nel ridurre le tensioni". “Preghiamo che il Dio della vita e della pace vi ispiri e vi guidi in questo compito essenziale, per il bene del vostro popolo, per l'intera comunità umana"

Mediterraneo ancora al centro del mondo. Una storia da cambiare

Queste parole portano alla luce alcune grandi questioni. In particolar modo, la centralità del Mediterraneo nel mondo contemporaneo. Forse mai come oggi, infatti, il Mediterraneo non è più soltanto un bacino marittimo che bagna tre continenti spesso in conflitto tra loro, ma un angolo visuale fondamentale da cui guardare il mondo intero

Il Papa: chi non riconosce i poveri tradisce Gesù. Non solo elemosina, ma giustizia

Nel Messaggio per la Giornata mondiale dei poveri del prossimo 14 novembre, sul tema “I poveri li avete sempre con voi”, Francesco lancia un forte appello ai cristiani e ai governi di tutto il mondo a intervenire con urgenza e in modo nuovo perché i poveri, anche a causa della pandemia, “sono aumentati a dismisura”. Occorre cambiare stili di vita, perché è l’egoismo che provoca la povertà

G7, Caritas Internationalis: cancellare il debito dei Paesi poveri

Giornata centrale ieri al vertice G7 in corso sino a domani nella contea britannica della Cornovaglia. Molti gli interventi sui temi internazionali di punta. Appello della Caritas Internationalis a favore dei Paesi più deboli. Al ricevimento presente la Regina Elisabetta e la famiglia dei reali

Corpus Domini, perché e cosa festeggiamo

Spostata in molti Paesi dal tradizionale giovedì alla domenica, il Corpus Domini sottolinea l'importanza dell'Eucaristia. Causa pandemia niente processioni. Il 6 giugno il Papa in San Pietro

Papa Francesco: dare a tutti la possibilità di mettersi al riparo coi vaccini

Nei Giardini Vaticani il Rosario del Pontefice per la fine della pandemia, a conclusione della maratona nei Santuari dei cinque continenti, Francesco prega dinanzi all’icona della “Madonna che scioglie i nodi”: "Sciogli i nodi di egoismo e indifferenza, guerra e violenza". Con lui bambini, famiglie, sacerdoti. Preghiere per malati e disoccupati, per la ricerca scientifica, per la ripresa della vita sociale

La Trinità nell'arte. La sfida di dare un volto all'invisibile

La domenica successiva alla Pentecoste la Chiesa celebra la solennità della Santissima Trinità. Questa ricorrenza dedicata al mistero del Dio presente nelle tre persone del Padre, Figlio e Spirito Santo fu istituita nella prima metà del Trecento da Papa Giovanni XXII. Fin dai primi secoli del cristianesimo gli artisti hanno dato forma all'invisibile avvicinando il credente al dogma presente nel Simbolo Apostolico a partire dal IV secolo

Fafce: famiglia, futuro democratico e demografico dell’Europa

La Federazione delle associazioni familiari cattoliche in Europa ha prodotto una risoluzione quale contributo alla Conferenza sul futuro dell’Ue. “Investire sulle famiglie quale presidio sociale e democratico”. L’appoggio da parte di Ccee e Comece. Il presidente Bassi al Sir: “Siamo qui ad assumerci le nostre responsabilità e a metterci al servizio della comunità”

A Pompei il Rosario per invocare la fine della pandemia

Domenica 30 maggio la penultima tappa della maratona di preghiera per la fine della pandemia, voluta da papa Francesco. L'arcivescovo Caputo: «Emerge la forza della preghiera comunitaria, che ci rende fratelli: da Sydney a Efeso, da Cuba a Nagasaki, dal Myanmar al Messico, da Washington ad Algeri, da Fatima a Loreto e Pompei»

La preghiera a Maria per sciogliere i nodi che legano l'umanità

Solitudine, disoccupazione, violenza domestica e sociale ma anche un progresso umano accessibile a tutti e la ripresa di un forte slancio nella pastorale. Sono le diverse situazioni affidate a Maria nella preghiera del Rosario con cui il Papa chiuderà il mese mariano, lunedì 31 maggio

74ª Assemblea Generale: il Comunicato finale

La preghiera, presieduta da Papa Francesco, e il Suo dialogo con i Vescovi hanno aperto la 74ª Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana, che si è svolta all’Ergife Palace Hotel di Roma dal 24 al 27 maggio 2021, sotto la guida del Cardinale Presidente, Gualtiero Bassetti

Francesco: Dio ascolta la preghiera di un cuore umile e paziente

All’udienza generale, il Papa parla della “contestazione radicale” di chi prega senza vedersi all'apparenza esaudito e ricorda che anche nel Vangelo molte delle invocazioni trovano risposta più avanti nel tempo: "Il Male è signore del penultimo giorno" perché l'ultimo "appartiene a Dio"

Piattaforma Laudato si', il Papa: che mondo vogliamo lasciare ai nostri bambini?

Nel videomessaggio per il lancio di questo percorso pluriennale, Francesco sottolinea che “tutti possiamo collaborare, ognuno con la propria cultura ed esperienza, ciascuno con le proprie iniziative e capacità, perché la nostra madre Terra ritorni alla sua originale bellezza e la creazione torni a risplendere secondo il progetto di Dio”

Assemblea Cei. Card. Bassetti: “La sinodalità è perfettamente coerente con il percorso della Chiesa italiana”

Il card. Bassetti ha dedicato la parte più ampia della sua introduzione ai lavori dell'Assemblea della Cei, aperta ieri da Papa Francesco, al tema della sinodalità, come cammino e non evento che appartiene al "Dna" della Chiesa italiana, che "non è mai stata e mai sarà in contrapposizione a Pietro". Tra i temi politici, l'inverno demografico, il ddl Zan, il lavoro, le migrazioni e il Pnnr. Appello per la pace in Terra Santa

Prossimi eventi