Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Indice degli articoli

San Nicola di Bari tra Oriente e Occidente

Il 7 luglio 2018, i capi delle Chiese orientali si sono incontrati a Bari, nel sud dell’Italia, su invito di papa Francesco, per pregare per la pace in Medio Oriente. Un posto né banale né tantomeno casuale per questo incontro ecumenico, in quanto sede della Basilica dedicata a san Nicola che è venerato da tutti i cristiani, sia in Oriente che in Occidente

San Benedetto, il monaco che fece l'Europa e addolcì il Medioevo

«Dovremmo domandarci», dice lo storico Jaque Le Goff, «a quali eccessi si sarebbe spinta la gente del Medioevo, se non si fosse levata questa voce grande e dolce». San Benedetto da Norcia è il patriarca del monachesimo occidentale. Nel solco della sua Regola (Ora et labora) sorsero nel continente europeo centri di preghiera, cultura e ospitalità per i poveri e i pellegrini. Paolo VI lo proclamò patrono d'Europa il 24 ottobre 1964

Le mezze verità sull’accoglienza dei migranti

Non è più questione di numeri, semplicemente non c’è più spazio per la compassione. Tutta questa faccenda dei migranti va rimossa il prima possibile e il modo migliore per farlo è il silenzio. Un silenzio colpevole che nasconde delle convinzioni sempre più radicate nella testa della gente. Sono certezze che ruotano intorno a due, massimo tre concetti, venduti da un caparbio imbonitore che promette un paese finalmente affrancato dalla responsabilità di salvare vite umane e dal peso dell’accoglienza

Incontro di Bari. Souraya Bechealany: “Ho portato ai Patriarchi la voce del popolo cristiano in Medio Oriente”

Unica donna laica all’incontro di preghiera per la pace a Bari. Intervista a Souraya Bechealany, segretario generale del Consiglio delle Chiese del Medio Oriente. “Non c’è pace senza giustizia e non c’è giustizia senza apertura all’altro. Il cristiano in Medio Oriente è il garante dell’alterità”, dice: “Mostra al mondo mediorientale che si può essere diversi e vivere insieme. Ma se i cristiani abbandonano il Medio Oriente, rischiano di lasciare campo libero a una guerra terribile tra sciiti e sunniti, tra i musulmani tra loro, tra musulmani ed ebrei. È quindi vero che se noi lasciamo, la pace sparirà dal Medio Oriente. Perché i cristiani, dappertutto in questa terra, sono un ponte tra i popoli”

Incontro di Bari. Il plauso del Patriarcato di Mosca: “Se vogliamo salvare il Medio Oriente, dobbiamo agire velocemente”

Intervista dei media Cei al metropolita Hilarion, numero due del Patriarcato di Mosca, al termine della Giornata di preghiera per la pace in Medio Oriente. “Ho avuto una impressione positiva”, dice: “I rappresentanti delle Chiese del Medio Oriente hanno condiviso le loro speranze, i loro dolori, le loro preoccupazioni e abbiamo valutato insieme cosa si può fare per risolvere i problemi che esistono in Medio Oriente”. Negli ultimi 15 anni, aggiunge, “siamo testimoni di un genocidio dei cristiani in Medio Oriente”. “Se vogliamo salvare i cristiani, se vogliamo che il cristianesimo non venga cancellato dalla cartina geografica del Medio Oriente, dobbiamo agire velocemente”

In ginocchio sulla tomba di San Nicola

Un atto di venerazione davanti alle reliquie di Nicola, il Santo vissuto tra il terzo e il quarto secolo, amato da cattolici e ortodossi, che ricorda il tempo in cui la Chiesa da Oriente a Occidente viveva come un corpo indiviso

Bari, incontro ecumenico. Papa Francesco prega a S. Nicola

Abbracci nel segno della fraternità. Il primo atto della visita del Papa a Bari è l'accoglienza dei Patriarchi d'Oriente sul sagrato della cattedrale di San Nicola e poi la venerazione delle reliquie prima della comune preghiera di pace per il Medio Oriente

Medio Oriente, il Papa: «Non si può parlare di pace mentre ci si arma»

Durissime parole di Jorge Mario Bergoglio al termine del dialogo con i patriarchi. Francesco sottolinea che la guerra è figlia del potere e della miseria, dei tanti che si arricchiscono sulla pelle dei poveri e che tolgono la speranza a tanti bambini. E per la Terra Santa torna a parlare di due Stati per due popoli

Incontro di Bari. Preghiera dei Capi delle Chiese cristiane: “Il Medio Oriente oggi piange, soffre e tace”. “Su te sia pace!”

“L’indifferenza uccide, e noi vogliamo essere voce che contrasta l’omicidio dell’indifferenza. Vogliamo dare voce a chi non ha voce, a chi può solo inghiottire lacrime, perché il Medio Oriente oggi piange, soffre e tace, mentre altri lo calpestano in cerca di potere e ricchezze”. Con queste parole di Papa Francesco, si è aperta a Bari, la preghiera ecumenica per la pace in Medio Oriente, sul lungomare di Bari, in largo Giannelli. Da una sponda all’altra del Mediterraneo una potente invocazione perché – dice Bartolomeo I – Dio, “Re celeste, buono e amico degli uomini ispiri cose buone nei cuori di coloro che vogliono la guerra e pacifica le loro menti tormentate”

Prossimi eventi