Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Gioco d’azzardo: dismissione di slot machine di seconda generazione slitta a fine 2020. Mons. D’Urso (Consulta antiusura), “mondo politico perde il pelo ma non il vizio”

“Il mondo politico perde il pelo ma non il vizio. E così come denunciato da tempo slitta di un anno la dismissione definitiva delle slot machine di seconda generazione dal 21 dicembre 2019 a fine 2020”

È quanto afferma il presidente della Consulta nazionale antiusura, mons. Alberto D’Urso, in una nota. “Eppure – prosegue – il nostro presidente del Consiglio qualche giorno fa aveva affermato che il gioco d’azzardo è innanzitutto una questione etica e poi economica. Evidentemente la questione etica che sta gettando sul lastrico migliaia e migliaia di italiani va a farsi benedire quando si tratta di assicurare attraverso l’azzardo nuove tasse alle casse dello Stato, di finanziare le agenzie di commesse per procurarsi nuove slot machine più evolute e di nuova generazione”. Secondo mons. D’Urso, “in maniera sommersa questa organizzazione sta contrastando le norme di alcuni governi regionali e di alcuni sindaci ‘coraggiosi’ che in Italia cercano in tutti i modi di arginare la diffusione dell’azzardo che umilia la dignità delle persone, uccide ogni speranza di ripresa economica, moltiplica le dipendenze da internet, sfascia le famiglie e avvia tante persone sulla strada della disperazione, assicura alla malavita organizzata altre modalità per il riciclaggio del denaro sporco”. “Già rispetto allo scorso anno – rileva il presidente della Consulta antiusura – si scommette di più, grazie a una pubblicità ingannevole, sempre più spregiudicata”.
“Sono legittime due domande al Governo e al mondo parlamentare: stanno a loro più a cuore entrate per il bilancio dello Stato sulla pelle di persone malate, disperate, disorientate, povere o la salute degli italiani? E poi il grido di questi poveri da chi verrà ascoltato? Ci possiamo ancora fidare delle promesse dei politici finora sull’argomento dimostratesi promesse da marinai?”, gli interrogativi posti da mons. D’Urso.

© www.agensir.it, mercoledì 5 dicembre 2018

Prossimi eventi