Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Natale, clicca e aiuti un bambino

Da un vaccino a una zanzariera, da un cesto pieno di cibo a uno yak: con la Lista dei desideri, Save the children offre l'opportunità di regalare cose utili. On line.

Che cosa c’è di più utile di un vaccino o di un cesto di cibo o di dosi di vitamina A o, ancora, di una zanzariera?  Save the Children, l'importante organizzazione internazionale che lavora in tutto il mondo per la tutela e la promozione dei diritti dei bambini, anche quest'anno propone la Lista dei Desideri, una soluzione per regalare qualcosa che serva davvero a migliorare le condizioni di chi trascina esistenze grame. Negli ultimi due anni, quest'innovativo modo di festeggiare il Natale ha consentito a Save the Children di dare un importante contributo per garantire educazione di qualità a 5.500 bambini in Sud Sudan, nonché costruire asili comunitari per 300 bambini in Etiopia e migliorare la salute e la nutrizione di altri 2.100. 

La Lista dei Desideri è un modo per offrire e farsi offrire regali originali, seppur virtuali, ma di grande valore. Per farlo è sufficiente andare sul sito www.savethechildren.it, scegliere uno tra i 24 regali messi a disposizione ed effettuare on-line la donazione corrispondente. La persona cui si destina il regalo potrà ricevere, novità assoluta, un video-messaggio di auguri che il mittente registrerà dal proprio computer oppure, in alternativa, una simpatica cartolina cartacea o elettronica con la propria dedica, come simbolo di un gesto che concretamente consiste in una donazione a sostegno degli interventi di Save the Children per i bambini nei Paesi più poveri del mondo. 

Molti personaggi del mondo dello spettacolo hanno aderito all'iniziativa, come ad esempio Caterina Balivo, Paola Cortellesi, Giobbe Covatta, Barbara d'Urso, Christiane Filangieri, i Neri per Caso, Giovanni Soldini, e  Nicolas Vaporidis.

Nella Lista dei Desideri ci sono regali per tutte le tasche. Si va dagli 8 euro del latte terapeutico, ai 15 euro che sono l'equivalente di 100 vaccini , fino al kit per il parto (39 euro) e alla femmina di yak, il bue tibetano (143 euro), simbolo per eccellenza dell’iniziativa. Per chi vuol donare con estrema generosità ecco allora l’aula scolastica: vale 1.148 euro.    Tra i nuovi regali per il Natale 2011 la vitamina A, per la vista e la prevenzione delle infezioni polmonari, il latte terapeutico, che in virtù del proprio potere nutrivo può salvare molti bambini, il kit scolastico, che contiene l’indispensabile per 16 bambini, e il kit cucina che consente alle famiglie di preparare pasti in condizioni di emergenza.

 

 
 
Alberto Chiara
 
© Famiglia Cristiana, 10 dicembre 2011
Prossimi eventi