Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Visite Virtuali

In questa sezione potrai visitare alcuni luoghi sacri in maniera virtuale, a portata... di mouse.

Visita Virtuale della Cattedrale di Bari

Realizzato da CNR ITC, Istituto per le Tecnologie della Costruzione – U.O.S. di BariVia Paolo Lembo, 38/B - 70124 Baritel +39 080 548 1265fax +39 080 548 2533web: www.itc.cnr.itResponsabile scientifico: dott. ing. Nicola MilellaSviluppatore e web master: p.i. Salvatore Capotorto,Rilievi: p.i. Salvatore Capotorto, arch. Marina Zonno,Cura dei testi: dott. ing. Nicola Milella,Creazione foto panoramiche: p.i. Vittorio Leandro

Visita Virtuale della Basilica di San Nicola

Realizzato da CNR ITC, Istituto per le Tecnologie della Costruzione – U.O.S. di BariVia Paolo Lembo, 38/B - 70124 Baritel +39 080 548 1265fax +39 080 548 2533web: www.itc.cnr.itLa Basilica di San Nicola si trova nel cuore della città vecchia di Bari. Consacrata nel 1197, è un esempio notevolissimo di architettura romanica pugliese. È, infatti, la prima chiesa di tipo romanico che documenti influenze stilistiche provenienti dall’occidente e non dalla tradizione orientale bizantina, molto diffusa nell’architettura pugliese medievale.La basilica domina la corte del Catapano, il funzionario che curava gli interessi dell’Impero di Oriente in Puglia tra il X e il XII secolo. Alcuni storici ritengono che la chiesa abbia inglobato l’edificio dove l’ufficiale risiedeva. All’indomani dell’arrivo a Bari delle spoglie di San Nicola provenienti dal Mira in Asia Minore (1087), il Vescovo benedettino Elia volle la costruzione di un tempio per glorificare il Santo e demolì gran parte del palazzo del Catapano. La Basilica fu iniziata sotto il principe Ruggero I d’Altavilla e consacrata nel 1197.L’interno della Basilica di San Nicola si presenta a tre navate con altrettante absidi, transetto poco sporgente ed un’ampia zona del presbiterio-coro. Dalla navata centrale è possibile avere una visuale di insieme su tutta la basilica, caratterizzata dalla presenza di un soffitto a capriate nascosto dalle tele realizzate da Carlo Rosa di Bitonto. Ad una colonna è addossato il pulpito in legno decorato con figure di santi.Nell’abside centrale, l’altare maggiore è sormontato da un ciborio del 1150, il più antico della regione. Nel transetto di destra, la cattedra marmorea del Vescovo Elia è tra la più espressive sculture medievali pugliesi. Spostandosi verso la navata sinistra c’è l’imponente organo. In alto, il grandioso soffitto che Carlo Rosa di Bitonto realizzò in stile barocco tra il 1661 ed il 1771.Indirizzo: Largo Abate Elia, 1370122 – BariTel: 080 5737111Mail: info@basilicasannicola.itSito: www.basilicasannicola.it

Prossimi eventi