Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

...Continuando a dipingere Bari

L'Associazione "Giuseppe Moscati" onlus e la Parrocchia San Sabino in Bari, invitano alla presentazione del nuovo calendario 2020 "...Continuando a dipingere Bari" di Michele Cassano, giovedì 12 dicembre 2019, alle ore 19.30 presso l'Auditorium "G. Moscati" in Viale Imperatore Traiano 48, Bari.

Interverranno:

- Michele Cassano, Autore dell'opera

- Carla Palone, Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Bari

- don Angelo Cassano, Parroco della Parrocchia San Sabino e Presidente dell'Associazione "Giuseppe Moscati" onlus, Bari

 

 

 

Dopo aver pubblicato il  calendario del 2019 “Dipingiamo Bari”  ho continuato a trasformare alcuni degli scorci della città in foto-dipinti. In questa seconda fase del percorso ho immortalato nuovi angoli di Bari, per poi trasformarli in nuovi soggetti che ho avuto la possibilità di esporre in due mostre.

Saranno proprio queste mie nuove interpretazioni a colori della città ad accompagnarci nell’anno prossimo, anno che già si prospetta, essere ricco di novità e di eventi, che ci auguriamo, contribuiranno a incoraggiare  il cammino di sviluppo e crescita che la città ha intrapreso da diversi anni.

L’avvenimento religioso più importante a cui assisteremo sarà  l’incontro di riflessione e spiritualità  organizzato  dalla CEI : ”Mediterraneo frontiera di pace”,  che si svolgerà dal 19 al 23 febbraio e che si concluderà con la seconda visita alla nostra città di papa Francesco.

Inoltre, auguro a Bari di continuare a crescere in ambito turistico, economico, sociale, in materia di accoglienza e sicurezza, di pulizia e di decoro, dal momento in cui anche la nota rivista australiana Lonely Planet, ha definito la città “la quinta migliore meta europea per l’estate 2019”  con la motivazione che qui ricordiamo: “Della città portuale un tempo malridotta, che sorge sul tallone d’Achille italiano, si gode la rinascita avvenuta nel corso di un decennio. Il rinnovato centro storico è il cuore, i negozi chiusi sono diventati ristoranti a conduzione famigliare, dove le nonne cucinano piatti di orecchiette in graziose piazze. Ma i cambiamenti vanno oltre la pura estetica, perché sono stati riaperti anche gli spazi culturali, dall’elegante Teatro Piccinni agli storici alberghi, già destinati all’oblio, come l’Oriente, senza dimenticare il Teatro Margherita, costruito su palafitte in stile art nouveau, oggi riadattato a straordinario spazio artistico. Grazie a una vivace vita notturna, all’aumento della sicurezza per le strade e alle spiagge pulite: Bari sta tornando alla ribalta.”

“Dipingo la nostra città con queste foto trasformate in dipinti e con l’amore che nutro per lei. Nonostante qualcuno si ostini a sporcarla, a non amarla e a non rispettarla, io continuerò a dipingerla con vivaci colori affinché Bari diventi sempre più bella, accogliente, sicura pulita e decorosa. Per fare questo, c’è bisogno dell’impegno di tutti.