Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Messa “in tempo di pandemia” e nuova preghiera per il Venerdì santo

La Congregazione del Culto divino aggiunge un’intenzione per la preghiera universale durante la liturgia della Passione. Proposta una Messa con intenzioni dedicate alla crisi che il mondo sta vivendo

Una Messa per il tempo di pandemia e una nuova intenzione universale da pregare durante la liturgia della Passione del Signore il Venerdì Santo. Sono le due indicazioni che la Congregazione del Culto divino pubblica con appositi decreti sul suo sito web dopo averle inviate ai vescovi di tutto il mondo.

Il Venerdì Santo si pregherà anche “per i tribolati nel tempo di pandemia”, cioè “per tutti coloro che soffrono le conseguenze” della crisi attuale, “perché Dio Padre conceda salute ai malati, forza al personale sanitario, conforto alle famiglie e salvezza a tutte le vittime che sono morte”. Si chiederà a Dio di guardare con compassione coloro che patiscono, di alleviare il dolore dei malati, di dare forza a chi si prende cura di loro e di accogliere nella pace i defunti.

Inoltre, con un apposito decreto, il Dicastero - al quale sono giunte molte richieste in questo senso - propone la celebrazione di una Messa “specifica per implorare da Dio la fine di questa pandemia. Nella colletta si pregherà così: “Dio onnipotente ed eterno,provvido rifugio in ogni pericolo,rivolgi propizio il tuo sguardo verso di noi che con fede ti supplichiamo nella tribolazione e concedi l’eterno riposo ai defunti, sollievo a chi piange, salute agli ammalati, pace a chi muore,forza agli operatori sanitari,spirito di sapienza ai governanti,e l’animo di accostarsi a tutti con amore per glorificare insieme il tuo santo nome”.

© www.vaticannews.va, mercoledì 1 aprile 2020

SCARICA IL DECRETO PER LA PREGHIERA UNIVERSALE DEL VENERDI' SANTO
SCARICA IL DECRETO SULLA MESSA IN TEMPO DI PANDEMIA
Prossimi eventi