Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

“Lo riconobbero nello spezzare il pane”

Il 21 ottobre scorso, alla presenza di S.E. Mons. Francesco Cacucci, Arcivescovo di Bari-Bitonto, è stata inaugurata la nuova struttura della Mensa Caritas Diocesana di Bari, presso la chiesa di Santa Chiara nella città vecchia, nelle vicinanze del porto e della Basilica Cattedrale.

La Mensa Caritas è presente sul territorio cittadino da 35 anni, grazie alla felice intuizione dell’allora Arcivescovo Mariano Magrassi.

Intorno a tale realtà, si è sviluppata l’anima caritativa di tutta la Diocesi: tante parrocchie locali offrono, a turno, il proprio servizio, sentendosi un’unica Chiesa che si dona a chi è nel bisogno.

Col tempo, i vecchi e angusti locali adiacenti alla chiesa di S. Giacomo nei pressi della Cattedrale (dove si è svolto il servizio della mensa sin dagli inizi del progetto), sono risultati insufficienti a contenere il sempre crescente numero di indigenti. Di lì è nata l’idea di offrire un luogo più confortevole, che desse il calore di una casa a chi spesso non ce l’ha. L’idea, partita dal parroco don Franco Lanzolla, è stata appoggiata subito da Mons. Cacucci. Grazie alla sensibilità di persone attente alle necessità altrui, si è riusciti ad ottenere parte di una vecchia struttura di proprietà del Demanio, confinante con l’antica chiesa di S. Chiara. Si è sviluppata, allora, una cordata di generosa solidarietà, che ha visto partecipare tutta la città: dall’“obolo della vedova”, al contributo della grande distribuzione e delle banche.

Questo progetto, tuttavia, attinge la sua forza e si rispecchia in modo particolare nell’esperienza dei discepoli di Emmaus – “lo riconobbero nello spezzare il pane” –, che nel gesto inequivocabile della con-divisione vede la presenza del Signore Risorto, l’unico capace di riaccendere la speranza nei cuori afflitti e scoraggiati dalle ferite della vita.

Da qualche settimana, dunque, la nuova mensa è una realtà: nel cuore dei numerosi volontari che vi si avvicendano, vi è la voglia di far ritrovare una famiglia a chi non ce l’ha, a chi è solo e vive ai margini della società, senza distinzione di colore della pelle o di credo religioso. Il primo atteggiamento è quello dell’accoglienza, il far sentire che ciascuno è importante, perché viene accettato per quello che è, senza pregiudizi, e  viene chiamato per nome, come una persona di famiglia.

È, dunque, questo il segno di una Chiesa che si fa madre e si mette al servizio del più povero, una “Chiesa del grembiule”, tanto cara ad un grande Pastore della nostra terra di Puglia, Don Tonino Bello. Così, ci si ritrova tutti intorno ad un tavolo, alla mensa, che richiama, nello sguardo della fede, un’altra “mensa”: quella del Popolo di Dio.

E alla fine le parti si intersecano, si vive la reciprocità della comunione, fino ad essere un tutt’uno, un’unica Famiglia, dove l’accoglienza reciproca e il servizio diventa arricchimento per tutti.

Equipe Caritas Parrocchia Cattedrale Bari

Prossimi eventi