Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Buon compleanno, Francesco

Un mondo "ricucito" portato in spalla da un Papa che cerca di portare ovunque quei "valores" che possono sanare le divisioni. La torta della pasticceria Hedera e dell'artista di strada Maupal per gli 81 anni di Bergoglio

Un Papa che porta sulle spalle il peso del mondo. Un mondo “ricucito” grazie al dialogo e a quei valori che Bergoglio porta sempre con sé nei suoi viaggi fra le ferite del pianeta. L’idea per la torta degli 81 anni di Francesco è della pasticceria Hedera, di Nando e Francesco Ceravolo. A borgo Pio, a due passi da San Pietro, il laboratorio ha preparato questo dolce a base di frutta di stagione ingredienti rigorosamente biologici e spezie del Sud del mondo. «Per quest’anno», racconta Francesco Ceravolo, «abbiamo scelto di armonizzare elementi di sapore quali la famosa crema del nonno Peppe, l’italianissima pera abate dell’Emilia e la cannella più profumata».

 

 

Per l'occasione il pasticcere del Papa ha chiesto la collaboraizone di Mauro Pallotta, l’”irriverente” artista di strada noto per aver dipinto Francesco nei panni di superman. Questa volta l’artista ha disegnato un Papa capace di sanare le divisioni del mondo. Dalla valigetta che i fedeli hanno imparato a conoscere nelle immagini di Bergoglio sulle scalette degli aerei che lo portano in giro per l mondo, fuoriesce la sciarpa della sua squadra di calcio del cuore, il San Lorenzo.

Lo scorso anno, la pasticceria che da tempo fornisce le torte per le ricorrenze più importanti di papa Francesco, aveva realizzato un dolce dedicato all’accoglienza dei migranti con i bambini di Aleppo che si sporgevano dall’interno dell’8 e dello 0 protendendo le mani verso il Pontefice. La pasticceria prepara i dolci anche per i commensali, di solito persone indigenti, che Francesco vuole accanto a sé per festeggiare il suo compleanno. «È sempre una grande emozione», conclude Francesco Ceravolo, «preparare una cosa apparentemente semplice per una persona così speciale. Ogni volta aspettiamo, trepidanti, il regalo più bello: il “suo” feedback sul gradimento del dolce».

Annachiara Valle

© www.famigliacristiana.it, domenica 17 dicembre 2017

 

Gli auguri della presidenza Cei

Quando sono tenaci, le radici costituiscono una promessa di futuro, una parabola che si sviluppa dalla lode all’amore, passando per la contemplazione.

Quest’immagine, usata dal Santo Padre nel recente viaggio in Myanmar, riaffiora nel nostro cuore in occasione del suo compleanno. Come Vescovi delle Chiese che sono in Italia ringraziamo il Signore per il Pastore saggio che ci ha donato in papa Francesco, al quale assicuriamo la nostra vicinanza cordiale e fedele. L’augurio impegnativo di cui ci facciamo interpreti presso le nostre Comunità ci riconsegna alla preghiera per crescere insieme in quella carità che si fa carne e, quindi, luce e pace.

Auguri, Santità!

La Presidenza della Cei

Prossimi eventi