Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

La Carta di Leuca per un Mediterraneo di pace

Dal 10 al 14 agosto nella terra di don Tonino Bello torna il meeting internazionale dei giovani organizzato dalla diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca. E già si guarda all’Incontro di riflessione e spiritualità promosso dalla Cei che a febbraio porterà a Bari oltre cento vescovi del Mediterraneo

Torna anche quest’anno l’appuntamento con la #Carta di Leuca – Mediterraneo: agorà dei popoli organizzato dalla diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca e che si svolgerà dal 10 al 14 agosto nel Salento con il pellegrinaggio finale dalla tomba di don Tonino Bello ad Alessano fino al Santuario di Santa Maria di Leuca. È la quarta edizione del Meeting internazionale dei giovani per la Pace che quest’anno guarda in maniera particolare all’Incontro di riflessione e spiritualità promosso dalla Cei che dal 19 al 23 febbraio 2020 porterà a Bari oltre cento vescovi del Mediterraneo e che vedrà anche la partecipazione di papa Francesco.

Le cinque giornate di eventi e convivialità prenderanno il via sabato 10 agosto a Brindisi dove, ad accogliere i partecipanti presso il Museo Archeologico F. Ribezzo, saranno anche le rappresentanze delle Associazioni “Unione Africana” e “Nigeriani a Brindisi”. Alle 11.30 sarà Riccardo Rossi, sindaco di Brindisi e presidente della Provincia, a salutare i giovani nella Sala del Capitello a Palazzo Granafei-Nervegna. Brindisi è tra le prime città ad aver aderito alla proposta di "Rete delle Città del Mediterraneo per la Pace", promossa dalla Fondazione Parco insieme ad ANCI Puglia. L'Associazione “Brindisi e le Antiche Strade” accoglierà i giovani provenienti dalle diverse sponde del Mediterraneo nella significativa tappa presso il Tempietto di San Giovanni al Sepolcro, mentre gli organizzatori dell’evento “BrindisFish - pesci fuori d'acqua” lì incontrerà presso il Chiostro di San Paolo. La giornata brindisina di “Carta di Leuca 2019” si avvarrà anche dell’assistenza, dell’amicizia e delle attività di animazione curate dai volontari del Gruppo CISOM Brindisi, dal personale e dalla direzione del Polo bibliomuseale e dai soci dell’APS “Brindisi Porta d'Oriente”. Il programma dell’evento proseguirà con il trasferimento ad Alessano dove, presso la Tomba di don Tonino Bello al Cimitero di Alessano, è previsto l’incontro con mons. Vito Angiuli, vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca e Giancarlo Piccinni, presidente della Fondazione “Don Tonino Bello”.

La marcia sulla tomba di don Tonino Bello

Nelle cinque giornate di eventi che seguiranno, “Carta di Leuca” si cimenterà a sviluppare il tema dell’Agorà: la piazza, infatti, è il luogo dell’incontro, della conoscenza, della parola, dell’ascolto e della scoperta dell’altro. È il luogo in cui poter fare esercizio di silenzio, di rispetto, di accoglienza, di scoperta e di dialogo. A partire da questa ricchezza di significati, si intende costruire un percorso per i giovani che vuole interpretare l’intero territorio salentino – attraverso le diverse tappe dei “Cammini di Leuca” – come una grande piazza che si trasforma da luogo di passaggio (caratterizzata da aspetti talvolta negativi come la fretta, l’indifferenza e l’individualismo) a luogo in cui fermarsi, rallentare, riflettere, conoscersi, imparare a raccontare se stessi con parole di verità, riscoprendo la ricchezza che abita nell’altro per costruire qualcosa di grande e di bello per l’umanità. Domenica 11 agosto, nella chiesa madre Natività Beata Vergine Maria di Tricase ci sarà alle 19 una solenne celebrazione eucaristica, cui seguirà, alle 20.15, presso le Sale del trono di Palazzo Gallone il convegno “Mediterraneo: Agorà dei popoli”. Tra gli interventi quelli del cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e di Sihem Djebbi, professoressa dell’università di Parigi che parlerà de “La Primavera araba, otto anni dopo”.

Martedì 13 agosto, alle 23.30, sul sagrato del cimitero di Alessano, dopo il saluto di don Gianni De Robertis, direttore Fondazione Migrantes, ci sarà lo spettacolo “Mediterraneo: agorà dei popoli”, curato dai giovani partecipanti alla Carta di Leuca. Gli stessi giovani saranno protagonisti della marcia notturna, che prenderà il via alle 2 di mattina di mercoledì 14 agosto e raggiungerà alle 6 il piazzale del Santuario di Santa Maria di Leuca dove alle 7 mons. Angiuli presiederà la Messa. Al termine, dopo i saluti istituzionali, sarà proclamata “#Cartadileuca2019”.

© www.famigliacristiana.it, giovedì 8 agosto 2019

Prossimi eventi