Arcivescovo

S.E. Giuseppe

Satriano

IN AGENDA

Papa Francesco, insieme in cammino verso l’unità

Nel firmare il Libro d’Onore nell’arcivescovado ortodosso di Cipro, a Nicosia, in apertura della seconda giornata del viaggio apostolico il Pontefice riafferma che la strada dei pastori è quella del dialogo, "un cammino faticoso, paziente e sicuro"

Inizia con la visita di cortesia a Sua Beatitudine Chrysostomos II, nel Palazzo arcivescovile ortodosso di Cipro, la seconda giornata di Francesco sull’isola. Una giornata all’insegna dell’ecumenismo.

 

Viva testimonianza di speranza

Sorrisi e cordialità segnano l’incontro che resta in una dimensione privata, le telecamere infatti dopo le prime battute tra il Papa e il Patriarca orotodosso staccano sull’esterno. Dopo il colloquio privato entrambi firmano il Libro d’onore, Francesco così scrive:

“Pellegrino a Cipro, perla di storia e di fede, invoco da Dio umiltà e coraggio per camminare insieme verso la piena unità e donare al mondo, sull’esempio degli Apostoli, un fraterno messaggio di consolazione e una viva testimonianza di speranza”

"Beatitudine, grazie per aver parlato della Chiesa madre, in mezzo al popolo. Questa -scrive il Papa nel Libro d'onore - è la strada che ci unge come pastori. Andiamo avanti insieme su questa strada. E grazie tante per aver parlato di dialogo. Dobbiamo sempre procedere sulla via del dialogo, un cammino faticoso, paziente e sicuro, un cammino di coraggio. Parresia e pazienza”.

 

La figura del Patriarca Chrysostomos II

Dopo la firma del Libro d'Onore, Papa Francesco si reca nella cattedrale ortodossa per incontrare il Santo Sinodo insieme con Sua Beatitudine Chrysostomos II (al secolo Irodotos Dimitriou), arcivescovo di Nuova Giustiniana e di tutta Cipro. La massima autorità ortodossa di Cipro è originaria di Tala (Paphos) il 10 aprile 1941. Ordinato diacono il 3 novembre 1963, dal 1968 al 1972 ha studiato presso la Scuola Teologica dell’Università di Atene. È stato ordinato sacerdote il 12 novembre 1972 per le mani dell’allora arcivescovo di Cipro Makarios III. Dal 1972 al 1978 ha ricoperto il ministero di Egumeno del Monastero di San Neophytos di Paphos. Il 26 febbraio del 1978 è stato quindi eletto Metropolita di Paphos, carica che ha ricoperto fino all'elezione ad arcivescovo di Nuova Giustiniana e di tutta Cipro nell’ottobre 2006.

Aveva rappresentato il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa di Cipro alle esequie di San Giovanni Paolo II, l’8 aprile 2005, e alla Messa di inizio pontificato di Benedetto XVI il 24 aprile successivo. In risposta a questo gesto fraterno, Benedetto XVI aveva inviato una delegazione alla cerimonia d'intronizzazione di Chrysostomos II nella cattedrale di Lefkosia. Sua Beatitudine Chrysostomos II ha successivamente incontrato Benedetto XVI in tre occasioni: 16 giugno 2007, quando è stato ricevuto in udienza in Vaticano e ha siglato con il Pontefice una Dichiarazione comune; il 5 giugno 2010 in occasione del Viaggio apostolico del Papa a Cipro, che gli ha consegnato l’Instrumentum laboris dell’Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per il Medio Oriente, svoltosi nell’ottobre di quell’anno, e il 28 marzo 2011 nuovamente in Vaticano.

Benedetta Capelli – Città del Vaticano

© www.vaticannews.va, venerdì 3 dicembre 2021

Prossimi eventi