Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Storia

Il 25 giugno 1943, in seguito ad un bombardamento aereo sulla città, la chiesa del Carmine fu distrutta rimase illesa solo l’immagine della Madonna. Su suggerimento dell’arcivescovo Mimmi la ricostruzione della chiesa avvenne nella parte orientale del paese in modo da dare ai fedeli una seconda parrocchia, andando incontro alle loro necessità pastorali. Verso la fine del 1947, l’arcivescovo Mimmi affidò l’incarico della ricostruzione al sac. Francesco Clarizio. Solo il 23 luglio 1956, superate le difficoltà burocratiche per ottenere un contributo dallo Stato per i danni di guerra subiti, fu benedetta e posta la prima pietra dall’arcivescovo Nicodemo, il quale, il 22 febbraio 1957, eresse la nuova parrocchia e il 21 dicembre 1958 benedisse la nuova chiesa parrocchiale.

Prossimi eventi