Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Concorso Missionario “Don Franco Ricci” - XIX Edizione - 2019-2020

Laudato si’ per la madre terra – Prendersi cura della “Casa comune”
Premiazione: venerdì 22 maggio 2020, alle ore 17.00, presso “l'Auditorium delle Culture” del Liceo Scientifico Statale “G. Salvemini” (Centro Polivalente Japigia, Via Prezzolini, 9 - Bari)

Don Franco Ricci

Don Franco Ricci nasce il 23 aprile 1948 a Bitonto (BA). Il 4 ottobre 1975 è ordinato sacerdote.

Il 17 novembre 1982 parte per l'Africa, inviato dalla Diocesi di Bari al Vicariato Apostolico di Awasa, in Etiopia, come sacerdote "Fidei donum". Nel 1988 viene trasferito a Soddu Abala, dove assume la responsabilità di parroco. Il 19 giugno 1992 è ucciso in un agguato.

 

Introduzione

«La sfida urgente di proteggere la nostra casa comune comprende la preoccupazione di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale, poiché sappiamo che le cose possono cambiare. Il Creatore non ci abbandona, non fa mai marcia indietro nel suo progetto di amore, non si pente di averci creato. L’umanità ha ancora la capacità di collaborare per costruire la nostra casa comune. (…) I giovani esigono da noi un cambiamento. Essi si domandano com’è possibile che si pretenda di costruire un futuro migliore senza pensare alla crisi ambientale e alle sofferenze degli esclusi.

Rivolgo un invito urgente a rinnovare il dialogo sul modo in cui stiamo costruendo il futuro del pianeta. Abbiamo bisogno di un confronto che ci unisca tutti, perché la sfida ambientale che viviamo, e le sue radici umane, ci riguardano e ci toccano tutti. (…) Purtroppo, molti sforzi per cercare soluzioni concrete alla crisi ambientale sono spesso frustrati non solo dal rifiuto dei potenti, ma anche dal disinteresse degli altri. Gli atteggiamenti che ostacolano le vie di soluzione, anche fra i credenti, vanno dalla negazione del problema all’indifferenza, alla rassegnazione comoda, o alla fiducia cieca nelle soluzioni tecniche. Abbiamo bisogno di nuova solidarietà universale. (…) Tutti possiamo collaborare come strumenti di Dio per la cura della creazione, ognuno con la propria cultura ed esperienza, le proprie iniziative e capacità».

(Dalla Lettera Enciclica Laudato sii, di Papa Francesco, 2015, n. 13-14)

 

Tema del Concorso: Laudato si’ per la madre terra – Prendersi cura della “Casa comune”

La cura per la casa comune… oggi

  • Piccole azioni quotidiane per un nuovo stile di vita: ri-ciclare, ri-durre, ri-usare, ri-parare;
  • Un’ecologia integrale: restituire dignità ai poveri, prendersi cura della natura, recuperare armonia con tutte le creature, lasciare alle generazioni future un pianeta vivibile;
  • Agricoltura sostenibile, forme rinnovabili di energia, accesso all’acqua potabile;
  • Consumo responsabile: sobrietà ed equità;
  • Differenza tra sobrietà e miseria, consumismo e benessere;
  • Non abbiamo alcun “pianeta di scorta”, ne abbiamo uno solo!

Presentazione/Regolamento

  1. Obiettivi
  • Favorire una riflessione comune, in merito al tema proposto, che possa arricchire il percorso personale, sia dal punto di vista culturale che spirituale.
  • Sollecitare un approccio conoscitivo ed una riflessione critica attraverso l'uso di diversi linguaggi espressivi: opere letterarie, pittoriche, musicali e altre forme artistiche.

 

  1. Articolazione

Il Concorso si articola su diversi livelli, è indirizzato a soggetti differenti per età e maturità, coinvolgendo vari ambiti culturali ed artistici.

Il Concorso si rivolge a:

  • Scuola primaria - Scuola secondaria di I grado
  • Scuola secondaria di II grado - Università
  • Gruppi, Associazioni, Movimenti.

 

  1. Concorrenti

Al concorso possono partecipare:

  • Singoli - Gruppi - Classi - Studenti universitari - porzioni di classe o di interclasse, di gruppo, di associazione, di movimento.

Insegnanti e tutor sono pregati di verificare la presenza di tutti i dati significativi del  partecipante, prima della consegna dei lavori.

 

  1. Modalità di partecipazione

I concorrenti possono esprimere proprie valutazioni sul tema proposto; o anche il risultato di indagini o ricerche, con le seguenti tecniche di comunicazione:

  • Scrittura

Saggio - Composizione di racconti - Lettera ad un amico - Articolo di giornale (editoriale, lettera al direttore, articolo di spalla, ecc.) - Poesia (composizione di testo poetico).

Ad eccezione del saggio, ogni altra composizione non deve superare le tre cartelle.

  • Arti figurative

Dipinti - Collages - Cartapesta - Mosaici - Tecniche a scelta libera.

Dimensioni massime 70 x 100 cm

  • Fotografia analogica e digitale

Foto in bianco e nero - Foto a colori - Video Clip.

Titolo e didascalie esplicative in scheda a latere; dimensioni massime 50 x 70 cm

  • Cinematografia

Ricerca di pellicole tematiche (scheda filmografica). Produzione di cortometraggi amatoriali di qualsiasi genere: comico, drammatico, noire, giallo, ecc. Durata massima 15 minuti

  • Musica

Composizione di testo musicale (parole e musica) e sua eventuale esecuzione, sia strumentale, sia vocale.

 

  1. Consegna dei lavori
  • Lavori scritti

Scuola, Istituto o altro Ente invii in un unico plico ben chiuso tutti i lavori scritti in una busta, anch’essa ben chiusa; questa contenga un'altra busta sigillata, più piccola, con titolo dell'opera, nome, classe, scuola o gruppo di appartenenza, indirizzo e telefono dell'autore del lavoro e dell'insegnante o tutor.

  • Lavori di arti figurative, fotografia ...

Ogni lavoro sia corredato da una scheda in busta chiusa (ben affissa sul retro del lavoro stesso) che indichi chiaramente: titolo, contenuto dell'opera, nome, classe, scuola di appartenenza, indirizzo dell'autore e dell'insegnante.

 

I lavori devono essere inviati o consegnati (*) entro il 2 maggio 2020 al seguente indirizzo:

Curia Arcivescovile

Ufficio/Centro Missionario

Corso A. De Gasperi 274/A - 70125 Bari

Tel. 331 3089448; 339 7603842

missionario@odegitria.bari.it; giomilici@libero.it; alext.don@libero.it

(*) lunedì, martedì, mercoledì, giovedì 9.30-12.30 e 16.00-18.30, e sabato 9.30-12.30, presso la Portineria del Seminario.

 

I lavori in concorso non saranno restituiti

 

  1. Commissione esaminatrice

Le opere pervenute entro la data indicata saranno esaminate da una apposita Commissione, formata

da membri competenti. Il giudizio della commissione è insindacabile.

 

  1. Premi ed attestati

Verrà assegnato:

  • Premi: Soggiorni brevi presso strutture missionarie ai I classificati; Buoni spesa Feltrinelli ai II-III classificati.
  • Attestato di partecipazione a ciascun concorrente.
  • Attestato di partecipazione alla Scuola concorrente o altro ente.
  • Segnalazioni della Giuria.

 

  1. Premiazione

La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 22 maggio 2020, alle ore 17.00, presso “l'Auditorium delle Culture” del Liceo Scientifico Statale “G. Salvemini” (Centro Polivalente Japigia, Via Prezzolini, 9 - Bari).

 

A richiesta dei vincitori sarà rilasciata documentazione valida per i crediti scolastici.

Da consultare

  • Testimonianza/Biografia su don Franco Ricci:
  • http://www.arcidiocesibaribitonto.it/curia/settore-evangelizzazione/ufficio-missionario/materiale-da-scaricare/biografia-don-franco-ricci.pdf/view (pdf scaricabile)

oppure

 

Il Concorso- Cenni storici

La I edizione del Concorso "Don Franco Ricci" è del 2002, decimo anniversario dell’agguato al sacerdote, avvenuto il 19 giugno 1992.

Il concorso ha lo scopo di:

  • Stimolare le nuove generazioni a coltivare i valori di giustizia e di servizio che hanno animato Don Franco nel suo apostolato in Etiopia.
  • Favorire la creazione di “ponti” per costruire circuiti di solidarietà.
  • Sensibilizzare ad un impegno sociale, culturale e religioso per favorire i percorsi di integrazione.
  • Impegnarsi a conoscere tradizioni, stili di vita, mentalità di altri popoli, per costruire la pace con azioni concrete.

Info

Curia Arcivescovile di Bari-Bitonto

Ufficio/Centro Missionario Diocesano

Corso A. De Gasperi, 274/A – 70125 Bari

Fax 080 5690230

E-Mail: missionario@odegitria.bari.it

Fb: Missio Bari-Bitonto

Delegato: Gianni Milici

Cell.: 334 6330299

E-mail: giomilici@libero.it

 

Direttore

Don Alessandro Tanzi

Tel. 080 5288420 – Cell. 391 1870177

E-mail: alext.don@libero.it