Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Agli ospiti dei centri Caritas: «Vi porto nel mio cuore»

«Sono a vostra disposizione» queste le parole di papa Francesco nella lettera indirizzata agli ospiti dei Centri della Caritas, pubblicata sul sito della Caritas romana. A cinquant'anni dalla pubblicazione dell'Enciclica Pacem in Terris il Papa invita a rinnovare l'impegno nel promuovere la riconciliazione e la pace

«Nella nostra situazione di disagio possiamo sperimentare in prima persona l’importanza di un gesto di solidarietà, di quanto dia conforto un abbraccio, una stretta di mano e all’opposto di quanto feriscano l’indifferenza o anche il fastidio che trasmettono certi sguardi e atteggiamenti per il nostro essere diversi».

Con queste parole gli ospiti dei centri Caritas di Roma si erano rivolti, mediante una lettera, alla vigilia della Pasqua al neo eletto papa Francesco, aggiungendo: «Il giorno della sua nomina lei ha chiesto a tutti di pregare il Signore affinché le dia forza per affrontare le difficoltà legate al suo servizio: sia certo che la nostra preghiera la accompagnerà continuamente». «Vi ringrazio per il vostro gesto di vicinanza e di affetto. Il Signore vi ricompensi abbondantemente». E' stata la risposta con la quale papa Francesco ha voluto salutare e ringraziare gli ospiti dei centri della Caritas di Roma che già lo scorso 26 marzo avevano scritto quel messaggio di benvenuto al successore di Pietro.
Un ringraziamento sentito per i primissimi gesti, proposti all'inizio del suo ministero petrino, che «ci danno quotidianamente testimonianza - avevano scritto gli ospiti senza fissa dimora dei centri della Caritas romana - dell’autentica essenza della fede cristiana: Dio è amore», aggiungendo che «mai Le mancherà la nostra vicinanza così come sarà costante il nostro ringraziamento al Signore per averci donato una persona come Lei».

Oggi la lettera di risposta inviata dal Papa al direttore, monsignor Enrico Feroci è stata pubblicatata sul sito della Caritas romana. «Vi ringrazio – si legge nella lettera di risposta di Francesco datata 6 aprile - anche perché pregate per me, e vi invito a continuare a farlo poiché ne ho molto bisogno. Sappiate che vi porto nel mio cuore e che sono a vostra disposizione». Gesù, conclude, «vi benedica e la Santa Vergine vi protegga. Fraternamente, Francesco». ​

© Avvenire, 11 aprile 2013

Prossimi eventi