Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Bari, alla Fiera del Levante si discute dell’incontro del 7 luglio e di ecumenismo

La Chiesa Diocesana in Fiera del Levante con stand e incontri. L’Arcivescovo Cacucci, “considerare più attentamente il respiro universale della città” e “non perdere la memoria degli eventi”.

“Su di te sia pace”, questo è il messaggio di Papa Francesco espresso dopo l’incontro con i Patriarchi e i capi religiosi del Medio Oriente tenutosi a Bari lo scorso 7 luglio. Ed è il messaggio che campeggia sulla facciata dello stand che l’arcidiocesi di Bari ha per la prima volta quest’anno all’interno della Fiera del Levante. Ed è sulla scia di questo grande evento che Nuova Fiera del Levante, arcidiocesi e Ucsi discuteranno, il 12, 13 e 14 settembre, dei problemi del Medio Oriente e del ruolo di Bari e di San Nicola quali ponti fra i popoli d’Oriente e Occidente. “Il programma di incontri – dice l’arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci – ha chiaramente una sua continuità perché dobbiamo guardarci dal vivere gli eventi e dal perderne la memoria. L’evento dell’incontro dei Patriarchi a Bari si iscrive in quello che è tutto il cammino della nostra Chiesa e della nostra realtà barese e pugliese, a partire dal dopo Concilio, attraverso le commissioni miste cattoliche e ortodosse, fino alla visita del patriarca Bartolomeo e alla traslazione temporanea di una reliquia di San Nicola a Mosca e San Pietroburgo. Quindi bisogna saper leggere nell’insieme del cammino quanto stiamo vivendo”. Gli incontri quindi puntano sul mantenere sempre vivo lo spirito di accoglienza e convivenza tipico della terra di San Nicola: “L’ecumenismo di popolo è un ecumenismo quotidiano, cresciuto continuamente in questi oltre 50 anni di vita postconciliare. Non si inventa ciò che è accaduto il 7 luglio quando il popolo ha inneggiato al Papa e ai Patriarchi, quando ha invocato ‘unità e pace’, senza ritenere che l’evento fosse incentrato solo sul Papa”.

“L’aver deciso di dedicare un padiglione all’evento del 7 luglio e i tre incontri sul messaggio della visita del Papa e dei Patriarchi a Bari credo che sia di buon auspicio anche per le prospettive della Fiera”. Così mons. Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari-Bitonto, commenta la tre giorni di incontri organizzata dalla diocesi e dall’Ucsi all’interno della Fiera del Levante di Bari il 12, 13 e 14 settembre. “Il respiro universale di Bari, evocato durante la cerimonia inaugurale della Fiera del Levante dal presidente dell’Ente Alessandro Ambrosi, è un elemento che noi dobbiamo sempre considerare più attentamente. E non tocca solo la Puglia o l’Italia, non tocca soltanto il Mediterraneo, ma coinvolge la realtà ecclesiale cattolica e di tutte le Chiese cristiane”. Nel primo dei tre appuntamenti in programma all’interno dello stand della diocesi, il vaticanista di Avvenire Mimmo Muolo insieme a mons. Cacucci e a Maria Luisa Sgobba, presidente dell’Ucsi Puglia, discuteranno dell’incontro del 7 luglio a Bari tra il Pontefice e i Patriarchi del Medioriente. Il giorno dopo padre Giovanni Distante, rettore della basilica di San Nicola, padre Gerardo Cioffari, direttore del Centro studi Nicolaiano, e il reverendo Aleksej Dikarev, sottosegretario Affari esteri del Patriarcato di Mosca, discuteranno sul tema “San Nicola tra Occidente e Oriente. Ponte tra i popoli, comunicatore d’accoglienza”. L’ultimo giorno porteranno la loro testimonianza dal martoriato Medio Oriente fr. Sabino Chialà, della Comunità di Bose, Jean Clément Jeanbart, arcivescovo melkita di Aleppo, Toma Adly Zaki, vescovo copto di Guizeh e segretario generale dell’Assemblea della Gerarchia Cattolica in Egitto, e Maurizio Di Schino, inviato di Tv2000.

© www.agensir.it, lunedì 10 settembre 2018

Prossimi eventi