Arcivescovo

S.E. Giuseppe

Satriano

IN AGENDA

Bari. La fede, la Chiesa, la vita: giovani e vescovi pugliesi si ascoltano

«Ci stiamo!» è il titolo dell’incontro in San Nicola a Bari in cui 130 ragazzi e i pastori della Puglia hanno dialogato attorno ai tavoli disposti nella Basilica. Un evento in un clima molto positivo

«È stata una giornata molto formativa che mi ha fatto ricredere su quello che significa davvero la Chiesa e sul bene che fa nella nostra società. Ed è un fattore molto positivo per noi ragazzi di poter dire la nostra e magari di far cambiare ciò che non va nella comunità». Sono le prime parole di Marilena, giovane di 19 anni, al termine dell’incontro tra giovani e vescovi pugliesi che si è tenuto nella mattinata di sabato 12 marzo all’interno della Basilica di San Nicola a Bari, appositamente arredata per accogliere i tavoli di confronto dedicati a questo momento di ascolto reciproco.

 

Monsignor Leonardo D’Ascenzo, arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie e vescovo delegato per la Famiglia e la Vita e per la Pastorale giovanile, riprendendo il titolo dell’evento che ha aperto, ha commentato che «Ci stiamo! Stiamo qui, insieme, per ascoltarci. Non ci sono altri motivi, non ci sono relatori illustri o proposte particolari in grado di catturare la nostra curiosità, non è un appuntamento che somigli a un evento straordinario con contenuti da fuochi d’artificio. È un incontro tra i vescovi e i giovani di Puglia. Semplicemente e straordinariamente questo. È ciò che desideriamo, che ci motiva a stare qui e che ci carica di entusiasmo».

 

L’incontro è stato organizzato dal Servizio regionale per la Pastorale giovanile e dal Centro regionale vocazioni e ha coinvolto oltre centotrenta giovani provenienti dalle diocesi pugliesi insieme ai loro vescovi. «Ci stiamo ad ascoltarci per ascoltare lo Spirito Santo e camminare insieme verso quegli obiettivi che Lui vorrà suggerirci – ha sottolineato D’Ascenzo –. Non conosciamo ancora ciò che lo Spirito seminerà nei nostri cuori. Lo cercheremo insieme e lo comprenderemo, magari solo intuiremo, proprio attraverso l’incontro e l’ascolto».

 

Seduti attorno ai tavoli del confronto tutti i partecipanti hanno potuto raccontare la propria esperienza personale per quanto riguarda la vita ecclesiale e dialogare personalmente con i vescovi. I giovani hanno colto al volo l’opportunità di questo incontro vissuto in maniera molto cordiale. Molti ragazzi, terminati i lavori, si sono scambiati i contatti tra di loro e anche con il vescovo, segno del desiderio di continuare in altre sedi questa esperienza di dialogo schietto e fraterno.

 

Come hanno evidenziato gli organizzatori dell’incontro – don Davide Abascià e Vito Panniello, per il Servizio regionale per la Pastorale giovanile, e don Quintino Venneri per il Centro regionale vocazioni – «i momenti di confronto ai tavoli sono stati vissuti in un clima positivo e propositivo, vero, disteso, familiare e onesto. Anche la presenza di giovani che non frequentano le nostre comunità ha favorito la diversità delle esperienze, la narrazione di punti di vista diversi ed esperienze in cui si sono sentiti lasciati soli e non ascoltati».

 

All’interno del cammino sinodale l’evento vissuto a Bari segna davvero il primo passo di un percorso che fa del titolo dell’evento – «Ci stiamo!» – uno stile rinnovato per le Chiese di Puglia.

Oronzo Marraffa

© Avvenire, sabato 12 marzo 2022

Prossimi eventi