Arcivescovo

S.E. Giuseppe

Satriano

IN AGENDA

Cinema. Ecco i 7 film per la Quaresima consigliati dalla Cei

Dal cartone "Soul" a Ken Loach a Martone: un viaggio tra le piaghe del presente per rintracciare gli orizzonti di Resurrezione. Il link al Sussidio proposto dall'Ufficio Comunicazioni Sociali

Vivere la Quaresima attraverso i film: la proposta arriva dalla Conferenza Episcopale Italiana che ha scelto sette titoli (non cristologici) con storie diverse che vogliono abbracciare le "piaghe del presente" con gli "orizzonti di Resurrezione". Si tratta di racconti tra le "stazioni della croce" nell'oggi.

"È un viaggio - spiega il responsabile delle comunicazioni sociali della Cei, Vincenzo Corrado - tra le piaghe per rintracciare le orme luminose: malattia, morte, lutto, solitudine, emarginazione, povertà, assenza di lavoro... Il tutto scelto tra titoli attuali, di recente diffusione, disponibili sulle principali piattaforme in streaming come pure in home video. Obiettivo del testo, è raccontare gli affanni della quotidianità, i nostri affanni, segnati da debolezze, discese e risalite, per ricordare che Cristo è con noi, è vicino alla nostra umanità sofferente, piegata e piagata".

La Cei pubblica dunque un sussidio pastorale nel quale fa approfondimenti su "Un luogo, una carezza" di Marco Marcassoli; "La sfida delle mogli" di Peter Cattaneo; "Cosa sarà" di Francesco Bruni; "Soul" di Pete Docter; "La nave sepolta" di Simon Stone; "Sorry We Missed You" di Ken Loach; "Il sindaco del rione Sanità" di Mario Martone. VAI AL SUSSIDIO

I film scandiscono il tempo di Quaresima, dalla I Domenica alle Palme e alla Pasqua, accompagnando il cammino con un passo del Messaggio per la Quaresima di papa Francesco, una parola chiave, l'indicazione di una piaga del presente e, nel contempo, una suggestione teologico-pastorale.

© Avvenire Redazione Internet, mercoledì 17 febbraio 2021