Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

I due Papi santi, Roma si prepara

Un flusso di pellegrini senza precedenti, nell'ordine dei milioni, è atteso da tutto il mondo: Roma si prepara a festeggiare la canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II, il 27 aprile.

una conferenza stampa in Vaticano ha rivelato il programma degli eventi. Le chiese del centro di Roma saranno aperte tutta la notte il 26 aprile, per una sorta di «Notte bianca della preghiera», in attesa della cerimonia del giorno seguente. In undici chiese l'animazione liturgica sarà garantita anche in diverse lingue straniere.

Una piattaforma digitale darà la possibilità ai pellegrini di accedere alle news e alle riflessioni legate all'insegnamento dei due Papi. Il sito ufficiale (www.2papisanti.org, in via di completamento) proporrà anche immagini e documenti bibliografici e sarà fruibile in 5 lingue. Nei prossimi giorni sarà disponibile un'applicazione gratuita sia nel formato Android che nel formato Ios (in lingua italiana, inglese, spagnola e polacca): l'app si chiama "Santo subito" e consentirà di avere informazioni logistiche, di accedere alle principali news sulla canonizzazione e di scaricare il materiale previsto per i diversi eventi liturgici.

Martedì 22 aprile si svolgerà un grande incontro per i giovani a San Giovanni in Laterano. Lo ha annunciato il cardinale vicario di Roma, Agostino Vallini.

Rivolte alle opere di carità, invece, le iniziative della diocesi di Bergamo, città di Papa Giovanni XXIII, che ha annunciato un progetto internazionale per Haiti con un contributo di circa 800 mila euro per una scuola edile, un progetto europeo di 600 mila euro in Albania e la ristrutturazione di una vecchia caserma nella città in disuso per trasformarla in una struttura in favore dei poveri. Un altro filone di interventi caritativi sarà dedicata al sostegno delle famiglie colpite dalla crisi economica. In questo caso si incrementerà il fondo a loro favore con oltre 600 mila euro vendendo beni della diocesi bergamasca.

"Quelle dei due Papi - ha spiegato il cardinale Vallini - sono vite di speranza per tutti noi e Roma vuole vivere questo, come un evento spirituale. Non si tratta di organizzare qualcosa come trasmissione di pura festa ma far passare un messaggio spirituale come deve essere la festa della santità". Il porporato ha poi parlato di uno "stretto rapporto con Roma e la sua comunità ecclesiale, sia da parte di Giovanni XXIII che di Papa Giovanni Paolo II, con l'indizione di quella tappa profetica, per il primo, che è stato l'indizione del Concilio Vaticano II mentre Giovanni Paolo II - ha ricordato Vallini - ha voluto sia un Sinodo per Roma che la visita di moltissime parrocchie".

Da parte sua il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi ha annunciato che alla celebrazione in piazza San Pietro per la canonizzazione dei due papi saranno presenti le miracolate da parte di papa Wojtyla, mentre sarà potenziata la struttura informativa per consentire ai tanti giornalisti di poter seguire al meglio l'avvenimento.

Gli organizzatori vaticani non non danno cifre, limitandosi a ribadire che non ci sono problemi di sicurezza, che non servono biglietti e tutti possono arrivare con tranquillità. Padre Lombardi, inoltre, precisa i criteri di conteggio delle presenze in piazza e dintorni, che torneranno utili per i calcoli del giorno della canonizzazione: l'ellisse del colonnato, incluse le fontane e l'obelisco, contiene 80.000 persone in 20mila metri quadri; il sagrato escluse le scale e la zona dell'altare 18.000 persone in 4.500 mq; piazza Pio XII 26.000 persone in 6.500 mq; via della Conciliazione inclusi i marciapiedi, 100.000 persone in 25.000 mq.

La macchina organizzativa per il rito procede a pieno ritmo e per i media si attiverà persino un servizio di conferenze stampa con portavoce per i maggiori gruppi linguistici. Diretta tvdel Ctv, anche in 3 dimensioni su Sky 3D e su Sky TG24 Hd. Il 27, infine, sulla facciata di San Pietro campeggeranno gli stessi arazzi delle beatificazioni. Una curiosità: il reliquiario di Wojtyla sarà lo stesso della beatificazione mentre per Roncalli ne sarà realizzato uno gemello.

© Avvenire, 31 marzo 2014

 

La canonizzazione dei due Papi anche in 3D

 

La cerimonia di canonizzazione dove saranno proclami santi papa Giovanni XXIII e papa Giovanni Paolo II, e che si svolgerà in Piazza San Pietro, avrà un grandissimo seguito anche televisivo, con milioni di spettatori collegati da tutto il mondo.

L'evento sarà importantissimo anche nel suo risvolto “tecnologico”: per la prima volta sarò prodotto dal Centro Televisivo Vaticano in 3D, in alta definizione e in Ultra Alta Definizione.


Il direttore del Ctv: faremo sentire i telespettatori dentro la celebrazione
In pratica, sarà possibile seguire la cerimonia nei più alti formati tecnologici. L’intera cerimonia sarà trasmessa sui canali 3D di Sky in Italia, Regno Unito e Germania, che per l’occasione saranno visibili a tutti gli abbonati Sky HD. Per monsignor Dario E. Viganò, direttore del Centro Televisivo Vaticano ha commentato: «produrre in 3D attesta il desiderio di servire al massimo le comunità e le persone, molte, che pur desiderando intervenire, per molti motivi non ultimo la difficile situazione economica europea, non potranno essere presenti in piazza. Così offriamo loro la possibilità, sia attraverso Sky che attraverso i cinema che lo desiderano, di vivere una fruizione immersiva, sentendosi dentro la celebrazione accanto ai molti che interverranno per pregare».

Gratis a Sotto il Monte, in aula PaoloVI e in 100 cinema 3D nel mondo
Saranno utilizzate 13 telecamere 3D di ultima generazione, in posizioni di ripresa che offriranno una prospettiva inedita ed esclusiva di Papa Francesco e di Piazza San Pietro. La cerimonia in 3D sarà trasmessa gratuitamente anche in 100 cinema del mondo, in paesi come Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Brasile, Argentina, Messico, Stati Uniti. Una speciale proiezione si terrà a Sotto Il Monte Giovanni XXIII, città natale di Angelo Roncalli, il futuro Papa Giovanni XXII. Inoltre, l’evento sarà trasmesso in diretta in 3D anche presso l’Aula Paolo VI in Vaticano.
«Per Sky – commenta Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia - è un onore partecipare a una produzione del Centro Televisivo Vaticano di così grande rilievo, mettendo la propria esperienza e il proprio know how tecnologico al servizio di un evento storico come la canonizzazione di due Papi molto amati, che hanno profondamente segnato la storia del XX secolo».

Ecco come seguirla
L’appuntamento è per domenica 27 aprile, in diretta su Sky 3D (canale 150 e, per quel giorno, anche al canale 506) e su Sky TG24 HD (canali 100 e 500): si partirà alle 9.30 (e alle 10 nei cinema) con collegamenti dal Braccio di Carlo Magno, una terrazza esclusiva su Piazza San Pietro, e la presenza di ospiti italiani ed internazionali. Alle 10 è previsto l’inizio della Messa, presieduta da Papa Francesco. Per l’occasione, domenica 27 aprile, Sky 3D sarà visibile gratuitamente a tutti i clienti HD con una programmazione speciale e dedicata tra cui spicca la produzione originale di “Musei Vaticani 3D”, già distribuita in tutto il mondo.

© Avvenire, 31 marzo 2014

Prossimi eventi