Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Lo scambio degli auguri fra le Chiese cristiane in Terra Santa

In Terra Santa ieri c’è stato l’incontro per le festività natalizie tra i responsabili delle Chiese cristiane

Lo scambio di auguri per il Santo Natale è ogni anno un’occasione di incontro tra i responsabili delle Chiese di Terra Santa, importante per costruire e confermare un dialogo fraterno. Ieri il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, insieme ad altri francescani, ha accolto i Greco Ortodossi, gli Armeni, i Copti e i Siriaci e una rappresentanza del Patriarcato Latino di Gerusalemme, fa sapere un comunicato della Custodia. Nello stesso giorno i frati sono andati a fare visita al Patriarcato Melchita.

Da parte sua il Patriarca greco ortodosso Teofilo III nel discorso di auguri ha ricordato la positiva collaborazione nell’intraprendere la seconda fase dei restauri del Santo Sepolcro ribadendo l’importanza di mantenere il carattere cristiano di Gerusalemme. “Spero che arriverà il giorno in cui mostreremo al mondo che la Chiesa a Gerusalemme è davvero una sola”, ha detto il Custode di Terra Santa che ha anche assicurato preghiere per la pace in Siria. Una delegazione del Patriarcato Latino ha poi ricambiato gli auguri di Natale che i francescani avevano portato nella visita del 19 dicembre al Patriarcato. “Possa la luce del Signore illuminare ciascuno di voi per il prezioso servizio che la Chiesa vi ha affidato”, ha detto monsignor Pierbattista Pizzaballa, ricordando che  il loro servizio permette di conoscere persone venute da tutto il mondo in Terra Santa per incontrare Dio, “il quale rivestendosi della nostra carne ci ha rivestito della sua luce”.

© www.vaticannews.va, sabato 28 dicembre 2019