Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Mi aiuti a farmi santo

Messaggio dell’Arcivescovo per 77ª Giornata del Seminario di domenica 29 gennaio 2017
Cinque parole, un titolo luminoso per la 77ª Giornata del Seminario che in tutta la Diocesi celebreremo domenica 29 Gennaio 2017! È quanto san Giovanni Bosco trovò scritto su un bigliettino il giorno del suo onomastico: era il 24 giugno 1855. A scriverlo fu uno dei ragazzi dell’Oratorio, Domenico Savio, tredici anni da poco compiuti e un cuore grande. La richiesta commosse il Santo che prontamente rispose consegnando al ragazzo la sua “ricetta per la Santità” con i suoi tre ingredienti: l’allegria, l’impegno, il fare del bene.
 
Ricordare la semplicità di questo aneddoto mi dà occasione per mettere in luce tre pietre preziose che il Signore regalò al piccolo Domenico Savio e che ancora oggi ci interpellano: il desiderio della santità; l’umiltà nel saper chiedere aiuto; il trovare la persona giusta per realizzare questo cammino cristiano “ad alta quota”.
 
Vorrei che le 5 parole di Domenico Savio provochino innanzitutto noi adulti: la diffidenza e l’indifferenza che oggi la società nutre verso le nuove generazioni siano vinte da uno sguardo positivo sui nostri ragazzi credendo nelle loro capacità e nella loro bontà. Se i giovani non trovano in noi fiducia, incoraggiamento e stima, da chi li potranno ricevere? La testimonianza luminosa di don Bosco ci sproni a questo rinnovato impegno educativo, in sintonia col documento dei Vescovi italiani per questo decennio “Educare alla vita buona del Vangelo”.
 
A voi ragazzi e a voi giovani, le 5 parole annunciano le grandi meraviglie che il Signore compie nella vita di ciascuno, suscitando desideri, propositi, pensieri e sentimenti santi. Ricordate come Domenico Savio avesse appena tredici anni quando le scrisse. Siate pronti anche voi a seguire il Signore, siate certi che quanto ha fatto con Domenico Savio, Egli ha intenzione di farlo con ciascuno di voi. Come avete imparato durante la Missione Giovani dello scorso settembre, fate la vostra parte, date il vostro tutto per tutto e la vostra vita sia docile e malleabile come l’argilla all’azione del più grande dei vasai.
 
La Giornata del Seminario è allora l’occasione propizia per sentirci tutti responsabili del presente e del futuro del nostro Seminario diocesano. Spetta a ciascuno credere a questa proposta formativa “alta”, proponendola ai ragazzi, ai giovanissimi e ai giovani quale “scuola di vita e palestra di santità”, come la definì san Giovanni Paolo II, liberandola da antichi pregiudizi. Nelle Parrocchie non manchi ogni giorno la preghiera per le Vocazioni, in particolare per i giovani e i ragazzi in cammino; durante l’anno, con costanza, proponiamo senza timori i Percorsi vocazionali che il Seminario e il Centro Diocesano Vocazioni organizzano. Ogni Comunità avverta la responsabilità anche per il sostentamento economico del Seminario, di cui la colletta di questa Giornata è segno, con la generosità e la lungimiranza della famiglia che investe le migliori risorse sulla formazione dei figli.
 
Bari, 6 dicembre 2016
 

 

† Francesco Cacucci

Arcivescovo di Bari-Bitonto

 

Prossimi eventi