Arcivescovo

S.E. Giuseppe

Satriano

IN AGENDA

Indice degli articoli

San Francesco di Sales, il pastore che "convertì" i calvinisti precursore dei giornali

Vescovo di Ginevra e Dottore della Chiesa, brillante scrittore e maestro di spiritualità, riuscì a far ritornare in comunione con la Chiesa molti calvinisti della regione del Chablais. Per incontrare coloro che non avrebbe potuto raggiungere con la sua predicazione, escogitò il sistema di pubblicare e di far affiggere nei luoghi pubblici dei “manifesti”, composti in uno stile agile ed efficace. Per questo Pio XI nel 1923 lo proclama patrono dei giornalisti

Ignorato e abbandonato: il Papa ricorda Edwin morto di freddo

Nel saluto dopo l’Angelus, Francesco ha rivolto il suo pensiero all’uomo trovato morto a causa del freddo il 20 gennaio scorso a pochi metri da piazza san Pietro. Una vicenda drammatica come tante di un fratello “ignorato da tutti, abbandonato anche da noi” che deve farci chiedere che cosa abbia provato

La salvezza non è automatica ma dono che richiede conversione

All'Angelus, nella seconda domenica dedicata alla Parola di Dio, il Papa commenta l'inizio della predicazione di Gesù raccontata dal Vangelo odierno secondo Marco. La frase pronunciata da Cristo: "II tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo" è un invito, spiega Francesco, a vivere ogni giorno della propria vita come "tempo di salvezza"

Dio è vicino: l'omelia del Papa nella seconda Domenica della Parola

Nessuna distanza da Dio e dagli altri: è il messaggio centrale dell'omelia del Papa pronunciata da monsignor Rino Fisichella. A causa della sciatalgia, Francesco non ha presieduto la Messa in occasione della seconda Domenica della Parola di Dio. Forte l'invito a leggere il Vangelo, a scoprire “l’antidoto alla paura di restare soli di fronte alla vita”, a “non restare distanti da Dio e dagli altri”, ricordando che "nessuno è ai margini nel cuore di Dio"

Papa Francesco: "Chiudere il cellulare e aprire il Vangelo"

“La Parola di Dio è l’antidoto alla paura di restare soli. Chi fa esperienza della vicinanza di Dio non può distanziare il prossimo, non può allontanarlo nell'indifferenza". Lo scrive il Papa, nell'omelia per la messa della Domenica della Parola di Dio. Alla fine, una proposta: "Spegnere la televisione e aprire la Bibbia, chiudere il cellulare e aprire il Vangelo"

Il Papa: raccontare la vita vera, no all’informazione fotocopia

Nel Messaggio per la 55.ma Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali sul tema “Vieni e vedi. Comunicare incontrando le persone dove e come sono”, Francesco mette in guardia dal rischio di un’informazione sempre uguale, esortando ad andare “laddove nessuno va” e non raccontare la pandemia solo con gli occhi del mondo più ricco

Tenete alta la Parola di Vita!

Domani 24 gennaio si celebrerà la seconda edizione della Domenica della Parola di Dio. Alle 10 la celebrazione eucaristica presieduta dal Papa nella Basilica di San Pietro, alla presenza di un centinaio di fedeli. Il biblista Crimella: se non si passa attraverso le Scritture si rischia di inventare un Gesù che è a nostra immagine e somiglianza

Giornata. La Domenica della Parola di Dio

Per il secondo anno si celebra la Giornata voluta da papa Francesco per dare risalto all'importanza della Sacra Scrittura nella vita della Chiesa. Dalla Cei un sussidio per la liturgia e la preghiera

Padre Athenagoras Fasiolo: la Chiesa ortodossa prosegue con fiducia verso l'unità

I rapporti tra Chiesa cattolica e ortodossa che fa riferimento a Costantinopoli hanno conosciuto notevoli progressi in questi ultimi cento anni. Papa Francesco ha più volte dichiarato di sperimentare il sentimento di fraternità nei riguardi del Patriarca ecumenico Bartolomeo. La Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani in corso è un'occasione per rinnovare la reciproca stima e amicizia, afferma nell'intervista, l'archimandrita Fasiolo della Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia

San Sebastiano, l'ufficiale che aiutava di nascosto i cristiani perseguitati

Era un cavaliere che si avvalse dell'amicizia con l'imperatore Dioclezano per recare soccorso ai cristiani incarcerati e condotti al supplizio. Avrebbe fatto anche opera missionaria convertendo soldati e prigionieri. Poi Dioclezano, sentendosi tradito, passò alle minacce e infine alla condanna. Venne legato al tronco di un albero, in aperta campagna, e saettato da alcuni commilitoni

Francesco: il mondo sia libero dalle armi nucleari

L'umanità ha bisogno di pace e cooperazione e occorre l'impegno di tutti. All'udienza generale è questo l'appello che il Papa rivolge a Stati e citttadini a pochi giorni dalla ratifica del Trattato per la proibizione degli armamenti atomici

Francesco: pregare perché l’unità prevalga sui conflitti

All’udienza generale nella Biblioteca del Palazzo Apostolico, il Papa incentra la catechesi sulla Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani affermando che "in questo tempo di gravi disagi è urgente accantonare i particolarismi per favorire il bene comune”. "Il chiacchiericcio - ha ripetuto - è l’arma più alla mano che ha il diavolo" per dividere comunità cristiana, famiglia, amicizie, mentre lo Spirito Santo "ci ispira sempre l’unità"

Santa Sede e impegno ecumenico: mutua intesa e fiducia reciproca

Anche nel difficile tempo della pandemia la ricerca dell’unità dei cristiani è proseguita, ha fatto progressi e ha suscitato uno spirito di maggiore solidarietà e condivisione. Ne parla all'Osservatore Romano il segretario del Pontificio Consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani ripercorrendo tappe e progetti che il dicastero porta avanti

Francesco: siamo servitori degli scartati e carezza di Dio

In un videomessaggio ai vescovi e al clero diocesano e religioso in Venezuela, il Papa si sofferma sul servizio offerto dalla Chiesa in tempo di pandemia. Ringraziando per quanto fatto, esorta all’amore verso i più disagiati perché "in questo tempo di crisi, si sentano accompagnati, sostenuti, e amati". Infine esorta la Chiesa del Venezuela a restare unita, allontanando la tentazione di "un cuore settario"

Ecumenismo, che lo spirito di unità permanga nel tempo

Riconoscersi appartenenti alla radice di tutte le Chiese che è Cristo. E' lo spirito della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani, che si concluderà il 25 gennaio con la celebrazione dei Vespri presieduti da Francesco nella Basilica di San Paolo fuori le Mura. Il presidente del SAE: "La sfida è trasmettere lo spirito ecumenico alle nuove generazioni e nel corso dell'intero anno"

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani: ricentrarsi in Dio

"Rimanete nel mio amore: produrrete molto frutto" (Gv 15, 5-9) è il tema su cui, dal 18 al 25 gennaio, le Chiese e le confessioni cristiane sono chiamate a riflettere, invocando più intensamente lo spirito di comunione. Le monache di Grandchamp, realtà ecumenica in Svizzera, hanno preparato il sussidio ma vivranno in modo inedito questi giorni poiché costrette alla quarantena. Assicurano un accompagnamento online sul sito e la pagina facebook

Rapporto 2021 di Porte Aperte su libertà religiosa: oltre 340 milioni i cristiani perseguitati nel mondo

Sono oltre 340 milioni i cristiani nel mondo perseguitati a causa della loro fede: è quanto emerge dalla World Watch List 2021, pubblicata oggi da Porte Aperte onlus, e che prende in esame il periodo che va dal 1 ottobre 2019 al 30 settembre 2020. In questi 12 mesi sono stati 4.761 i fedeli uccisi, 4.277 quelli arrestati senza processo, 1.710 i rapiti. La lista dei 50 Paesi dove i cristiani vengono maggiormente perseguitati

Il Papa: nel futuro del mondo e nelle speranze della Chiesa ci sono i piccoli

E' la preghiera di lode al centro della catechesi di Papa Francesco all'udienza generale che, anche questa volta, si tiene nella Biblioteca del Palazzo Apostolico. Proseguendo il ciclo di riflessioni sul tema della preghiera, Francesco sottolinea l'importanza di lodare Dio anche nei momenti bui della nostra vita, perché il Signore è l'Amico fedele che non ci abbandona mai. Sono i piccoli che accolgono Gesù e la sua Parola, ricorda il Papa, e Gesù loda il Padre per la sua predilezione nei loro confronti

Covid, modificato il rito delle Ceneri

La Congregazione per il Culto Divino ha pubblicato una nota che precisa le modalità che dovranno seguire i sacerdoti durante la celebrazione che apre la Quaresima: mascherina e formula recitata una volta sola

Il Papa: no all’ipocrisia, prioritaria una relazione personale con i malati

Nel Messaggio per la 29.ma Giornata Mondiale del Malato, reso noto oggi, Francesco esorta a investire nell’assistenza ricordando che la salute è un bene comune primario. L’attuale pandemia - sottolinea - ha mostrato carenze nei sistemi sanitari e non sempre a anziani e più vulnerabili è garantito l’accesso alle cure in modo equo

Il Papa: il mondo ha bisogno di unità e fratellanza per superare la crisi

Intervista del Papa al Tg5: dalla pandemia alla difesa della vita e dei deboli, ancora al valore dell’unità nella politica e nella Chiesa, Francesco si sofferma sui grandi temi di attualità all’inizio del nuovo anno e invita tutti a vaccinarsi e a riscoprire il valore della fede come dono di Dio

Francesco: anche se sbagliamo Dio ci accarezza con la sua misericordia

All’Angelus, nella Solennità del Battesimo del Signore, il Papa ricorda che il volto di Dio è la misericordia e che in ogni gesto di servizio che si compie ritroviamo Lui. “Amore – afferma – chiama amore”. Al termine della preghiera mariana, Francesco rivolge un pensiero ai bimbi che oggi dovevano essere battezzati nella Cappella Sistina, assicurando loro la sua benedizione e la sua preghiera