Arcivescovo

S.E. Francesco

Cacucci

IN AGENDA

Indice degli articoli

Oggi la festa della Visitazione della Beata Vergine Maria

Dopo l’annuncio dell’angelo, Maria si mette in viaggio per fare visita a Elisabetta, sua parente, che porta in grembo Giovanni il Battista. La festa di oggi celebra l’incontro dell’antica alleanza con la nuova e prefigura la venuta di Gesù che rinnova e santifica tutte le cose

Papa: con l'Ascensione il Signore ci ricorda che la meta è il Cielo

"Con la sua Ascensione il Signore risorto attira il nostro sguardo al Cielo, per mostrarci che la meta del nostro cammino è il Padre". Così Francesco con un tweet ci ricorda il significato della solennità comune a tutte le Chiese cristiane, che si celebra il quarantesimo giorno dopo la Pasqua di Resurrezione e conclude la presenza del “Cristo storico”

Papa alla Fao: agricoltura familiare, humus per l’umanità

In un messaggio alla Fao, reso noto oggi, Papa Francesco invita a cogliere l’apertura del Decennio delle Nazioni Unite per l'agricoltura familiare come l’occasione “per sradicare la fame” e “rendere la società più consapevole dei bisogni dei nostri fratelli e sorelle”

"Prima gli ultimi", è il motto del cristiano

Papa Francesco firma il messaggio per la prossima Giornata mondiale del migrante e del rifugiato e spiega che questo è un tema che interpella il nostro stesso modo di essere. Per questo "Non si tratta solo di migranti", dice il titolo del documento

Il Papa: la Carità non è prestazione o business, ma incontro con Cristo

Papa Francesco incontra Caritas Internationalis che il 28 maggio chiude la sua XXI assemblea generale, e ricorda che la carità è “l’abbraccio di Dio agli uomini”, soprattutto gli ultimi e sofferenti, e deve “coinvolgere tutto il nostro essere”. No ad operatori di Carità che “organizzano Forum sprecando inutilmente tanto denaro”

Vescovi di Terra Santa: amarci gli uni gli altri è la sola via della pace

I vescovi cattolici di Terra Santa al termine della loro Assemblea invocano una soluzione al conflitto israelo-palestinese che sia “basata sul bene comune di tutti coloro che vivono in questa terra senza distinzione” e chiedono alle Chiese ed ai leader spirituali, di indicare altri cammini di pace

Il Papa si unisce alla preghiera ecumenica di “Thy Kingdom Come"

In un breve videomessaggio postato su twitter dall'arcivescovo di Canterbury, Papa Francesco prega lo Spirito Santo invitando ad aprire i cuori alla sua azione. Le parole di Francesco si uniscono alla chiamata mondiale del movimento di preghiera Thy Kingdom Come avviato nel 2016

Prendersi cura del prezioso dono della vita nella fragilità

Il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita organizza #YestoLife: dal 23 al 25 maggio a Roma un convegno internazionale sulla difesa della vita umana nascente in condizioni di estrema fragilità. Vi parteciperanno circa 400 persone da 70 Paesi

Sindone, datazione da rifare? A Catania una conferenza internazionale

Nuovi dati gettano ulteriori ombre sulle analisi al radiocarbonio del 1988 secondo le quali il sacro lino sarebbe di epoca medievale. Il 23 maggio a Catania conferenza internazionale di scienziati e sindonologi. Benedetto Torrisi: tecniche di campionamento errate. I nostri studi lo dimostrano

Rabbino David Fox Sandmel: “La sfida è vincere gli haters e fare in modo che il bene faccia notizia”

David Fox Sandmel è uno dei direttori dell’Anti-Defamation League, forse la più autorevole organizzazione di monitoraggio e contrasto all’antisemitismo nel mondo con sede a New York. Al Sir analizza il momento presente. “Non sono d’accordo - dice - che oggi sia sempre più difficile accettare l’altro. Quello che vedo è che gli haters ottengono molta attenzione, sulla stampa e su Internet. La sfida, allora, è come mettere insieme 'i buoni' e fare in modo che il bene faccia notizia”

La 28.ma edizione della Festa dei Popoli insieme al card. Parolin

Domani l'incontro per festeggiare 13 comunità di Paesi diversi. La Festa avrà tre momenti: all’Eucarestia seguirà la cena, dove si potranno degustare pietanze da tutto il mondo, e infine la festa con canti e balli. Per mons. Felicolo, direttore dell’Ufficio Migrantes di Roma “la paura del diverso può essere superata soltanto dall’incontro e dal dialogo”

Il Papa: giornalisti umili per cercare la verità

Alla Stampa Estera in Italia Francesco raccomanda: no fake news, raccontate il bene e le situazioni dimenticate da tutti. Il Mediterraneo sta diventando un cimitero. Libertà di stampa presidio contro la dittatura

San Pasquale Baylón, il portinaio che spiegava il mistero eucaristico

Non era né prete, né teologo ma un umile questuante e addetto alla portineria nel convento dei francescani Alcantarini di Santa Maria di Loreto dove arrivavano numerosi fedeli per farsi spiegare il mistero dell’Eucaristia. Morì nel 1592, fu canonizzato da Alessandro VIII nel 1690 e nel 1897 Leone XIII lo proclamò patrono dei Congressi eucaristici

Le fake news non possono trasformare il verosimile in vero

I contenuti, i valori, i progetti che possono consentirci di affrontare i problemi concreti vengono oggi espressi da altri soggetti, che finiscono per svolgere quasi una funzione di supplenza politica. Mi riferisco al Papa, e alla sua insistita valorizzazione dei deboli, degli esclusi, di chi è costretto a migrare, di chi abita le periferie del mondo. Mi riferisco ai ragazzi che scendono in piazza per chiedere un cambiamento nelle politiche sul clima, tale da garantire un futuro al genere umano. Mi riferisco a tutti coloro che, nelle varie parti del mondo, chiedono pane e dignità

Tutti Krajewski

Credo che continueremo ancora a discutere sul gesto compiuto dal card. Konrad Krajewski. Ricordiamo il fatto:il cardinale, sabato scorso, ripristina la corrente in un palazzo con 450 persone, a Roma. Il porporato si difende affermando: "E' stato un gesto disperato". In un’altra intervista aggiunge: «Sono intervenuto personalmente, ieri sera, per riattaccare i contatori. È stato un gesto disperato. C’erano oltre 400 persone senza corrente, con famiglie, bambini, senza neanche la possibilità di far funzionare i frigoriferi». Non l’ho fatto perché sono ubriaco»

Striscia di Gaza: giovani israeliani e palestinesi costruiscono la pace a colpi di pedale e di video-chiamate Skype

Venerdì 17 maggio 150 giovani di Gaza pedaleranno nella Striscia per lanciare un messaggio di pace. La stessa cosa faranno giovani israeliani dall'altro lato del muro che separa i due popoli. L'iniziativa è del Comitato giovanile di Gaza (Youth Committee) che dal 2010 propone progetti di pace che coinvolgono anche coetanei israeliani. Tra questi spicca "Skype with your enemy” (Chiama il tuo nemico). Ogni giorno dalla Striscia partono video-chiamate da e per Israele. Giovani israeliani e gazawi parlano, si confrontano e si conoscono, abbattendo i muri del pregiudizio e dell'ostilità

Pastorale della salute, l’ora di «toccare»

Assistenza spirituale e cura del corpo: dal 13 al 16 maggio a Caserta il convegno nazionale dell’Ufficio Cei si apre al mondo delle professioni sanitarie. In attesa del documento sul fine vita

Papa: il male è come un leone furioso, ma Gesù ci libera dal suo potere

"Ma liberaci dal male": è questa l'ultima invocazione contenuta nel "Padre nostro" a cui Papa Francesco dedica la catechesi di questo mercoledì. Di fronte alla forte presenza del male nel mondo, i cristiani sperimentano che Gesù è "dalla nostra parte", Lui che dalla croce ha donato a tutti il perdono e la pace

Prossimi eventi